di Beppe Cucco - 07 maggio 2020

Mash Desert Force 400, un tuffo nel passato

Un nuovo modello che riprende nel look le moto militari del secolo scorso, con tanto di sella sdoppiata, tanica di benzina e… cinghia porta proiettili. Il motore è un monocilindrico raffreddato ad aria di 397 cc. La Mash Desert Force 400 verrà realizzata in soli 103 esemplari

1/27

Mash Desert Force 400

1 di 3

Dopo la X-Ride 650 Classic, l’avventuriera ispirata al passato, torniamo a parlarvi di Mash, che questa volta ci presenta una moto dal look ancor più… rétro! La Casa francese presenta infatti la Desert Force 400, un nuovo modello che riprende nel look le moto militari del secolo scorso.

Proprio come sulle moto dell’esercito utilizzate dai militari negli anni '50 e '60 la Desert Force 400 ha sella sdoppiata, con la porzione riservata al passeggero rialzata e munita di maniglia. Sul lato sinistro della moto troviamo una tanica di benzina da 10 litri fissata con una cinghia in pelle, mentre sul lato destro è presente una borsa in tessuto. Sui bordi del serbatoio sono presenti delle protezioni in pelle, mentre al centro troviamo una piccola borsa portaattrezzi fissata su di una cinghia porta munizioni; entrambe sono in pelle con cuciture a vista. La livrea di base è beige, con i loghi e alcune decorazioni in marrone. Il faro anteriore ha la griglia protettiva, gli steli della forcella i soffietti e sul parafango anteriore è presente una targa aggiuntiva con il codice del “reparto militare”.

1/17

Mash Desert Force 400

La Desert Force 400 è spinta dal motore monocilindrico raffreddato ad aria di 397 cc a iniziezione elettronica che già troviamo su Scrambler 400, Cafe Racer 400 e Five Hundred 400. Si tratta di un propulsore in grado di erogare una potenza massima di 27,7 CV a 7.000 giri/min, con un picco di coppia di 29,9 Nm a 5.500 giri/min. Il telaio è un doppia culla in acciaio, i cerchi sono a raggi, in tinta con la moto, da 18” e 17” e calzano pneumatici 120/80 e 130/70.

L’impianto frenante si avvale di un disco di 280 mm all'avantreno e di uno di 200 mm al retrotreno, ovviamente, l’ABS è di serie. In contrasto con lo stile rétro della moto la strumentazione, composta da un singolo display LCD tondo posto a sinistra davanti al manubrio. Al suo fianco, ben in vista, troviamo il clacson.

Per adattarsi meglio allo stile della moto, l’intero impianto di scarico, con doppio terminale a tromboncino basso, è stato verniciato in nero opaco. La sella si trova a 820 mm dal suolo, 13 i litri di capacità del serbatoio e 163 kg di peso a secco.

1/15

Mash Desert Force 400

La nuova Mash Desert Force 400 in Europa sarà disponibile in sole 103 unità, molto probabilmente tutte riservati al mercato francese, dove la moto è in vendita a 4.995 euro.

1/7

Mash Desert Force 400

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli