04 January 2010

In tre vie di Milano aperte a moto e scooter le corsie preferenziali per i mezzi pubblici

Aprono ai motocicli e ciclomotori alcune corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici sulle strade di Milano: sono in corso Magenta, via Lamarmora e corso di Porta Vigentina.

In tre vie di milano aperte a moto e scooter le corsie preferenziali per i mezzi pubblici


Milano 4 gennaio 2010 – Aprono ai motocicli e ciclomotori alcune corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici sulle strade di Milano: sono quelle di corso Magenta (nel tratto tra piazzale Baracca e via Carducci), via Lamarmora e corso di Porta Vigentina. In queste zone si era verificato un problema non da poco: la segnaletica era confusa e indicava contemporaneamente l’obbligo di accesso a pagamento con l’Ecopass per i veicoli soggetti alla misura, la limitazione della corsia ai soli mezzi pubblici (corsia preferenziale) e l’esclusione (cartello “eccetto”) di alcune categorie di veicoli. L’interpretazione di molti utenti delle due ruote, che avevano notato fra i veicoli inclusi nell’ “eccetto” anche il simbolo della motocicletta affiancato a quello dell’autobus, era stata che ciclomotori e motocicli potessero accedere alla corsia preferenziale. Invece, l’eccezione era riferita solo al pagamento dell’Ecopass, cui non sono soggetti moto e motorini, e non implicava la possibilità per motociclisti e scooteristi di accedere alle corsie preferenziali. Di conseguenza sono fioccate le multe. Si parla di 350mila in cinque mesi, da quando il provvedimento dell’Ecopass era entrato in vigore il 2 gennaio 2008 ed erano state installate le telecamere per il rilevamento delle infrazioni. Dopo oltre un anno e mezzo, a luglio 2009, i dati evidenziavano che in sei mesi erano transitati nelle corsie preferenziali (inclusa quella di via Olivetani interessata dallo stesso problema di segnaletica stradale) oltre 144mila veicoli che non ne avevano il diritto. Per aprire le corsie preferenziali alle due ruote si sono battuti i consiglieri comunali Armando Vagliati e Marco Osnato del Pdl, che hanno sposato la campagna promossa dalla Lega interessata a soddisfare in tempi veloci le richieste di motociclisti e scooteristi. L’autorizzazione è arrivata con un provvedimento del vicesindaco Riccardo De Corato, che da ottobre, dopo le dimissioni dell’assessore Edoardo Croci, ha la delega ai Trasporti. De Corato si è prima assicurato che non vi fossero pericoli nel far circolare moto e scooter insieme con gli autobus. Rassicurato in tal senso dalla polizia locale, ha poi dato il via libera alla modifica delle limitazioni sulle corsie preferenziali. Il comune provvederà, entro fine mese, alla sostituzione della vecchia segnaletica stradale, con una nuove che indichi chiaramente la possibilità di circolare sulle corsie preferenziali dei mezzi pubblici anche per moto e scooter. Resta, invece, esclusa dal provvedimento via Olivetani.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA