SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Il nuovo Codice della Strada è legge. Il Senato ha approvato il DDL 1720 Sicurezza stradale

Venerdì 30 luglio entra in vigore il nuovo Codice della strada. Norme restrittive per neopatentati.

Il nuovo codice della strada è legge. il senato ha approvato il ddl 1720 sicurezza stradale

Roma 28 luglio 2010 – Il nuovo Codice della Strada è legge. Lo ha approvato il Senato con la votazione in quarta lettura del Disegno Di Legge 1720 in “materia di Sicurezza Stradale”, che ha ricevuto il parere favorevole dei Senatori, con 145 voti a favore e 122 astenuti, e ha varato nuove norme riguardanti la circolazione, molto più restrittive rispetto a prima. Ha commentato il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi: “Il Senato ha oggi approvato in via definitiva la riforma del Codice della Strada che entrerà in vigore questo venerdì – 30 luglio n.d.r. - all'avvio del grande esodo estivo”. Il Primo ministro ha sottolineato come “il nostro governo nel 2003 con la Patente a punti contribuì a far diminuire gli incidenti mortali dai 7.000 del 2002 ai 4.500 di oggi. Con questo nuovo provvedimento, e con il miglioramento che gli investimenti in corso nelle Infrastrutture apporteranno alla circolazione, diminuirà ulteriormente il numero degli incidenti e la mortalità sulle strade. Credo che queste siano buone notizie per gli italiani, specie alla vigilia dell'esodo estivo”. Con l’approvazione in quarta lettura e il nuovo passaggio dalla Commissione Trasporti della Camera, non sono cambiate molte norme rispetto al parare favorevole espresso dal Senato lo scorso 6 maggio. Il nuovo C.d.s. pone una maggiore attenzione sulla sicurezza dei neopatentati che non potranno bere nemmeno un goccio di alcool prima di mettersi alla guida. A breve vi daremo altri aggiornamenti, nel frattempo vi rimandiamo alla seduta del Senato del 6 maggio, in seguito alla quale avevamo elencato tutte le novità che riguardavano i motociclisti.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA