Il controllo della Ohlins torna a maggioranza svedese

La svedese Öhlins Racing AB, leader mondiale nella costruzione di sospensioni, in particolare per il settore racing, e titolare dell’omonimo brand Ohlins ha annunciato un cambiamento importante nell’assetto azionario: il fondatore della società Kenth Öhlin, ha rilevato il pacchetto di maggioranza delle quote azionarie dalla Yamaha. Il controllo della società da parte di Kenth Öhlin, con l’acquisizione delle nuove quote, è cresciuto ed ammonta ora al 95% delle azioni ordinarie.

Il controllo della ohlins torna a maggioranza svedese


La svedese Öhlins Racing AB, leader mondiale nella costruzione di sospensioni, in particolare per il settore racing, e titolare dell’omonimo brand Ohlins ha annunciato un cambiamento importante nell’assetto azionario: il fondatore della società Kenth Öhlin, ha rilevato il pacchetto di maggioranza delle quote azionarie dalla Yamaha. Il controllo della società da parte di Kenth Öhlin, con l’acquisizione delle nuove quote, è cresciuto ed ammonta ora al 95% delle azioni ordinarie. La proprietà della società, o per meglio dire la maggiore influenza di voto nel c.d.a., torna in mani svedesi. Nel comunicato ufficiale della Öhlins Racing AB si legge: “In seguito a diversi mesi di negoziati il Gruppo Yamaha e Kenth Öhlin hanno trovato una base solida per un’ulteriore cooperazione. L’accordo tra Yamaha ed Öhlins Racing AB è adesso più forte che mai, ma con un cambiamento nella partecipazione di maggioranza. Kenth Öhlin detiene - dal 21 dicembre 2007 n.d.r. – il 95% dei titoli azionari”. L’azienda oggi fattura 52 milioni di euro, vanta una produzione attiva nei settori motociclistico, automobilistico, dell’ATV e delle motoslitte. Impiega 235 dipendenti ed i suoi prodotti sono distribuiti in più di 50 Paesi del mondo.

DECOLLO E FINANZIAMENTI
Kenth Öhlin era un ventiseienne quando fondò la Öhlins Racing AB. L’azienda decollò senza problemi, guadagnandosi una buona fama nel settore delle corse, con sospensioni appositamente dedicate. Nel 1987 la multinazionale giapponese intervenne come Yamaha Motor Europe N.V nel controllo azionario della società svedese che aveva la necessità di trovare un finanziatore per la registrazione di alcuni nuovi brevetti utili alla sua espansione sul mercato. Öhlins Racing AB, a discapito del nuovo assetto societario, continuò ad operare come azienda indipendente e mantenne come presidente Kenth Öhlin. Negli anni il manager svedese si è occupato di promuovere i prodotti Öhlins in giro per il mondo, senza trascurare di sensibilizzare tutti i dipendenti e di essere per loro un esempio in merito al tema della ricerca e dell’innovazione nella produzione quotidiana. Questi furono gli ideali con cui Öhlin fondò l’azienda.

PRODOTTI STRATEGICI
Dando segno d’interesse nella gestione giornaliera dell’azienda, nonostante i molti viaggi gli impedissero di essere fisicamente presente nella sede, Öhlin è riuscito a portare sul mercato, grazie ai cospicui finanziamenti della Yamaha, la valvola CES, un brevetto d’impiego automobilistico registrato nel 1984 e che oggi è oggi riconosciuto da tutte le Case costruttrici per le sue grandi potenzialità. CES è un acronimo di Sistema sospensivo controllato continuamente, viene montato su autovetture Volvo, Ford, Audi e Mercedes e a dicembre 2007 ha superato il milione di pezzi venduti. Dalla ricerca e sviluppo Öhlins Racing AB è nato di recente il sistema di trazione a due ruote per motociclette, che Yamaha ha messo in produzione su una moto da fuoristrada. Lo stesso dispositivo potrebbe arrivare presto anche su moto stradali.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA