- 05 November 2013

Husqvarna lancia a Eicma la concept 701

Allo stand Husqvarna hanno tolto i veli alla concept bike con le slick: il prototipo 701. La moto è un richiamo alla filosofia svedese di semplicità e funzionalità: ogni componente disegnato ha anche uno scopo specifico che deve soddisfare i bisogni del pilota.. Saranno così le Husky del futuro?

Husqvarna lancia a eicma la concept 701

Dopo l’acquisizione di Husqvarna da parte di KTM, sono già usciti i primi modelli della gamma Cross e Enduro 2014. Il settore che ancora mancava era quello delle Supermotard. A Eicma, così, gli uomini Husqvarna hanno portato una concept bike con le gomme lisce: è la 701. La moto rappresenta un richiamo al passato e, contemporaneamente, un segnale di quello che sarà il futuro del Marchio. Il design si ispira alla filosofia svedese di semplicità e funzionalità, con linee pulite ed essenziali.

 

DESIGN FUNZIONALE

Disegnatori e ingegneri hanno collaborato insieme nella realizzazione della Husqvarna 701: design e funzionalità, infatti, vanno di pari passo. Il pilota è al centro delle attenzioni dei progettisti, che hanno cercato di tradurre i bisogni del biker nelle forme e nei componenti.

 

COME È FATTA

Sulla 701 si scoprono alcuni tratti innovativi. Il primo è la lunga sella che si spinge fino ai fianchetti copri-radiatore, disegnata per regalare al pilota un ottimo feeling con la moto; alcune zone sono realizzate con materiale specifico per aumentare il grip, in fase di accelerazione e frenata, o per diminuirlo, dove c’è bisogno di spostarsi rapidamente. Al posteriore c’è uno scarico integrato nelle plastiche che funge da elemento aerodinamico e da protezione per il silenziatore. Il codone, inoltre, è realizzato in modo da contenere il serbatoio del carburante. Il faro a LED anteriore, invece, è compatto e richiama i concetti di essenzialità e sportività della 701. Il motore è un monocilindrico di 690 cc capace, secondo Husqvarna, di erogare 75 CV e pieno di coppia. Sul lato ciclistica, il telaio è a ttraliccio in acciaio e il reparto sospensioni si affida a WP; l’impianto frenante, invece, è prodotto da Brembo. Inuutile dire che quel motore e quella ciclistica ci ricordano tanto certe moto fatte in Austria...

 

Nella nostra gallery trovate le foto; per scoprire tutte le altre novità, cliccate qui.

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli