SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa
16 April 2013

Honda CBR1800RR!

La Casa di Tokyo si appresta a spostare l'asticella delle sportive parecchio più in alto di quanto sia adesso? Forse qui qualcuno ha esagerato...

Honda cbr1800rr!

Capita spesso, una moto subisce un incidente e sorge il solito dubbio: la cambio? La sistemo? La trasformo? Se la decisione viene presa al bar in compagnia di un amico impallinato per la meccanica, ecco che non c’è storia: nasce una special. Come questa moto che abbiamo scovato su thekneeslider.com: talmente assurda che non potevamo non mostrarvela.

 

QUEL MOTORE UNICO…
I “colpevoli” sono Doug Staab (il proprietario) e Cedric Smith, titolare di un’officina a Everett (Washington, USA) e autore dell’opera. Come si può ben vedere, la base non è una CBR a cui è stato cambiato il motore, piuttosto una Gold Wing a cui sono state cambiate le sovrastrutture. è evidente che “sotto” è tutto rimasto com’era nella maxi cruiser originale: motore 6 cilindri di 1.800 cc, telaio con due lunghi travi, trasmissione finale a cardano con forcellone monobraccio.

 

HONDA + SUZUKI
Cambia ovviamente tutta la carrozzeria, con sovrastrutture prese dal catalogo ricambi della Fireblade. L’impianto elettrico è completamente rifatto, mentre tecnicamente si segnalano un reparto sospensioni ovviamente tutto nuovo (avantreno di una Suzuki GSX-R), il telaietto posteriore CBR1000RR, la ruota posteriore maggiorata e l’impianto di scarico completamente rivisto (collettori con riporto in ceramica, terminale sottosella).

 

100 CV NON BASTANO
Insomma, di CBR ha solo la faccia (e non certo la maneggevolezza), ma la moto sembra ben realizzata e ci piacerebbe sapere cosa si prova ad aprire la manetta di quel motorone tutto coppia su una moto che pesa la metà (o quasi) di quella su cui era montato in origine. Parlano pure di metterci un compressore volumetrico…

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA