Guintoli vince Gara1 a Magny-Cours grazie a Melandri. Sykes 4°

L'italiano dell'Aprilia ascolta le direttive del Team e lascia passare Sylvain agli ultimi giri, regalandogli la vittoria. Rea 3°. Gioco di squadra anche in Kawasaki, con Baz che cede il 4° posto a Sykes all’ultima curva. Mondiale apertissimo

Guintoli vince gara1 a magny-cours grazie a melandri. sykes 4°

Partenza: Ottimo scatto per Tom Sykes, ma Rea riesce a girare per primo. Melandri 4° davanti a Guintoli.

Giro 1/19: Guintoli entra deciso all’interno di Giugliano e si porta alle spalle di Sykes. Rea scappa. Guintoli riesce a scavalcare Sykes. Anche Davies ci prova ma Sykes ribatte.

Giro 2/19: Anche Guintoli ha staccato il gruppo degli inseguitori. Si chiude l’anteriore di Davies alla staccata del tornantino: il pilota inglese scivola fuori dalla pista. Guintoli si è fatto sotto a Rea. Guintoli attacca subito e prende il comando della gara. Best lap di Guintoli: 1’57”122.

Giro 3/19: Gruppo compatto in lotta per la terza posizione: Sykes, Giugliano, Baz, Foret e Melandri. Guintoli sta già prendendo il largo. Elias cade nello stesso punto di Davies. Sykes ha messo nel mirino Rea. Giugliano rimane alle calcagna di Sykes. Melandri alza il ritmo e gira in 1’56”192.

Giro 4/19: Cade Laverty e prova a far ripartire la sua Suzuki. Giugliano stacca forte e passa all’interno Sykes, che è costretto a tagliare dritto e rientrare in pista in quarta posizione. Giugliano è il più veloce in pista: 1’55”837.

Giro 5/19: Giugliano infila anche Rea. Baz esce meglio dalla prima curva e sorpassa Sykes sul dritto. Anche Melandri sta preparando l’attacco su Sykes. Melandri riesce a scavalcare Sykes. A terra Giugliano, il pilota riesce a rialzare la sua Ducati e a ripartire.

Giro 6/19: Melandri e Baz volano e si portano in seconda e terza posizione, Sykes è 4° davanti a Rea. Il posteriore di Melandri si muove. Guintoli continua a comandare con diversi metri di vantaggio.

Giro 7/19: Rea ha perso terreno dal trio Melandri-Baz-Sykes. Miglior giro della gara di Loris Baz: 1’54”751

Giri 8/19: Melandri è in difficoltà perché non riesce a strappare la visiera a strappo che si è sporcata. Piccolo errore ancora per Baz. Finalmente Melandri è riuscito a mettere a posto la visiera. Nuovo record per Guintoli: 1’54”200.

Giro 9/19: Sykes si è staccato da Baz. Caduto Rizmayer. Sykes sembra leggermente in difficoltà ed è stato recuperato anche da Rea.

Giro 10/19: Giugliano si trova in decima posizione. Sykes ha rialzato il ritmo. Piccolo errore in staccata sia per Sykes e Baz. Best lap di Melandri: 1’54”140.

Giro 11/19: Giugliano è alle prese con Neukirchner e Barrier. Il distacco tra Melandri e Guintoli si è ridotto a 3,1 secondi, gli ha preso un secondo al giro. Melandri ancora velocissimo: 154”013.

Giro 12/19: Sykes e Rea stanno recuperando Baz, in terza posizione, mentre Melandri è sempre più vicino a Guintoli.

Giro 13/19: Bagarre tra Rea e Sykes che si scambiano posizione sul dritto e in staccata al tornantino. Melandri è arrivato su Guintoli.

Giro 14/19: I meccanici segnalano a Melandri con una “faccina arrabbiata” sulla tabella di pensare al mondiale di Guintoli. Melandri sorpassa comunque Guintoli

Giro 15/19: Melandri non sta scappando e Guintoli rimane lì a qualche metro.

Giro 16/19: I meccanici mantengono la “faccina arrabbiata” sulla tabella di Melandri: ancora non si sa quale sia il messaggio che vogliono comunicare al pilota. Intanto Rea è davanti a Baz (4°) e Sykes (5°).

Giro 17/19: Melandri aveva un vantaggio di 1,3 secondi, mentre ora è a 7 decimi. Melandri si lascia avvicinare e segnala a Guintoli di passare. Guintoli al comando e Melandri lo segue a pochi metri.

Giro 18/19: Le due Aprilia comandano Gara1, ma ora bisogna vedere se anche in Kawasaki faranno il gioco di squadra. Sykes è molto vicino a Baz.

ULTIMO GIRO: Il Team segnala a Baz di far passare Sykes, ma Baz sembra continuare a spingere. Guintoli si dirige verso il traguardo insieme a Melandri. Dietro, Baz ha ancora parecchio vantaggio. Guintoli vince la gara, mentre Baz regala all’ultima curva la quarta posizione a Sykes.

 

Sylvain Guintoli vince la prima della due gara di casa: questa volta il Team di Noale ha fatto la mossa giusta e, nonostante avesse un ritmo decisamente migliore, Melandri ha fatto il gioco del compagno di squadra regalandogli 25 punti molto importanti per il campionato. Moralmente la vittoria è di Macio, e il trono di re di Magny-Cours sul bagnato è suo. Stessa mossa per il Team Kawasaki: all’ultima chicane Loris Baz, che si trovava in quarta posizione, ha fatto passare il leader di campionato Tom Sykes che rimane in cima alla classifica generale per 19 punti. Il francese ha dichiarato che, se fosse stato in lotta per il podio, probabilmente non avrebbe accettato di farsi passare. Tra poco è il turno della Supersport (cliccate qui per gli orari TV).

 

MONDIALE SBK 2014, MAGNY-COURS – CLASSIFICA GARA1

Pos

Pilota

Moto

Miglior giro

Distacchi

1

S. GUINTOLI

Aprilia RSV4 Factory

1'54.200

 

2

M. MELANDRI

Aprilia RSV4 Factory

1'54.013

2.257

3

J. REA

Honda CBR1000RR

1'55.034

5.954

4

T. SYKES

Kawasaki ZX-10R

1'55.426

15.670

5

L. BAZ

Kawasaki ZX-10R

1'54.751

16.149

6

L. HASLAM

Honda CBR1000RR

1'55.742

29.411

7

D. GIUGLIANO

Ducati 1199 Panigale R

1'55.837

57.319

8

L. LANZI

Ducati 1199 Panigale R

1'57.372

59.306

9

M. NEUKIRCHNER

Ducati 1199 Panigale R

1'58.056

1'12.274

10

S. BARRIER

BMW S1000 RR EVO

1'58.889

1'22.931

11

N. CANEPA

Ducati 1199 Panigale R EVO

1'59.920

1'39.670

12

J. GUARNONI

Kawasaki ZX-10R EVO

2'00.018

1'42.886

13

C. CORTI

MV Agusta F4 RR

1'59.843

2'03.253

14

B. STARING

Kawasaki ZX-10R EVO

2'00.733

1 Lap

15

F. FORET

Kawasaki ZX-10R EVO

2'03.009

1 Lap

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA