21 September 2008

Gara 1 Vallelunga - L’imperatore romano spodestato da quello del Sol levante: Haga è primo, Biaggi secondo

Vallelunga era terreno di dominio di Max Biaggi, l’imperatore romano, ma il giapponese Noriyuki Haga sfruttato bene il setting migliore della sua Yamaha ufficiale ed è riuscito a piazzarla davanti alla Ducati 1098 “clienti” del romano, secondo con 129 millesimi di distacco. Max sfrutta abilità personale e conoscenza del tracciato, ma i tre diapason andavano forte: terzo Corser.

Cronaca Gara 1




Campagnano (ROMA) 21 settembre 2008
CONQUISTA GIAPPONESE Sul territorio dell’imperatore romano è avvenuta l’invasione delle truppe dell’Impero giapponese, comandate da Noriuki Haga, che con un arma migliore, la Yamaha ufficiale, ha spodestato il quattro volte iridato Max Biaggi, ex dominatore sul circuito dei colli romani.

Biaggi sa bene che poteva vincere, ma i mezzi del nemico erano superiori: “Ce l’ho messa veramente tutta. La gomma andava bene, ma ci mancava un po’ di accelerazione”. In effetti il romano ha chiesto tutto alla sua Ducati 1098, ma sapeva e sa bene che: “Il problema non lo risolviamo”. Già, perché una squadra che dispone di un motore senza aggiornamenti ufficiali, che viene revisionato ogni due gare (La Rossa di Borgo Panigale ufficiale lo sostituisce ad ogni appuntamento) e non eccelle per elettronica , come è convinzione dello stesso Biaggi, si deve accontentare del fatto che “Siamo riusciti a stare davanti alla Ducati ufficiale”. Ma Max è uno tosto, si sa, e guarda già al futuro: “Per quest’anno è così”. Come dire che l’anno prossimo, con moto e squadra del Reparto corse Aprilia di Noale, sarà tutta un’altra storia.

Intanto lo spodestato imperatore romano può raccontare agli annales quella di essere riuscito a contenere le perdite nella battaglia con le truppe del Sol levante meglio armate: Corser correva con la Yamaha ufficiale, ma è arrivato terzo, con oltre mezzo secondo di distacco. Dice Biaggi: “Abbiamo fatto un buon lavoro. Abbiamo ripreso una serie di podi che si era interrotta da un po’. La moto andava veramente bene, ma le Yamaha vanno forte ed è difficile batterle”. Soprattutto a Vallelunga, circuito più favorevole al quattro cilindri in linea delle giapponesi che non alla bicilindrica di Borgo Panigale.

Tempi Gara 1



1 41 Haga N. (JPN) Yamaha YZF-R1 39'25.030 (150,148 kph)
2 3 Biaggi M. (ITA) Ducati 1098 RS 08 0.129
3 11 Corser T. (AUS) Yamaha YZF-R1 0.535
4 76 Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R1000 5.188
5 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 6.693
6 21 Bayliss T. (AUS) Ducati 1098 F08 7.993
7 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098 F08 16.976
8 44 Rolfo R. (ITA) Honda CBR1000RR 18.359
9 34 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R1000 19.214
10 38 Nakatomi S. (JPN) Yamaha YZF-R1 19.386
11 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098 RS 08 21.230
12 10 Nieto F. (ESP) Suzuki GSX-R1000 24.956
13 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098 RS 08 25.186
14 36 Lavilla G. (ESP) Honda CBR1000RR 31.799
15 86 Badovini A. (ITA) Kawasaki ZX-10R 33.949
16 55 Laconi R. (FRA) Kawasaki ZX-10R 34.050
17 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF-R1 34.665
18 9 Walker C. (GBR) Honda CBR1000RR 52.420
19 88 Aoyama S. (JPN) Honda CBR1000RR 1'02.555
20 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX-10R 1'06.475
21 122 Smrz M. (CZE) Honda CBR1000RR 1'16.985
22 50 Lynn M. (USA) Honda CBR1000RR
RET 194 Gimbert S. (FRA) Yamaha YZF-R1
RET 13 Iannuzzo V. (ITA) Kawasaki ZX-10R
RET 111 Xaus R. (ESP) Ducati 1098 RS 08
RET 73 Zaiser C. (AUT) Yamaha YZF-R1
RET 23 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR
RET 54 Sofuoglu K. (TUR) Honda CBR1000RR
RET 31 Muggeridge K. (AUS) Honda CBR1000RR

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA