Complimenti al vincitore di FantaSBK 2014!

Si chiama Ilario Vaira (nickname: g333), è un artigiano della provincia di Brescia e ha primeggiato nella… classe SBK del nostro gioco. Per lui la moto "è come una terapia". La sua passione è a 360°: gli piace girare in relax ma ha la vera soddisfazione solo dando tanto gas!

Complimenti al vincitore di fantasbk 2014!

Se il vincitore di FantaMOTOGP ha avuto vita piuttosto facile, specie verso il finale di stagione, la lotta sul versante SBk è stata più combattuta. La vittoria finale avrà quindi fatto ancor più piacere al bresciano Ilario Vaira, che ha primeggiato con 786 punto, 48 in più sul secondo classificato (dado26). Il regolamento di FantaSBK prevedeva l’assegnazione di 5 punti anche in caso di pronostico errato sulla posizione ma centrando il nome del pilota (ad esempio: se il giocatore avesse dato Sykes vincente, avrebbe preso 25 punti in caso di vittoria di Tom, 5 in caso di piazzamento del britannico in top 5), quindi la classifica si è mossa parecchio durante la stagione. Il bottino pieno per ogni appuntamento (2 gare) era di 180 punti, ma nelle zone alte della classifica nessuno è riuscito nell’intento.

 

Ilario ha fatto 145 in occasione della gara di Misano, il miglior risultato di tutta la stagione, che nessun giocatore è riuscito ad eguagliare. Ben pochi sono infatti stati i partecipanti che sono riusciti a sfondare quota 100: se scorrete il dettaglio della classifica generale, vedrete che nessuno ha superato i 100 punti più di una volta. Già era difficile stare con costanza oltre i 70 punti, e chi ce l’ha fatta è stato premiato. La corsa al podio è stata tirata fino alla fine, visti i punteggi in palio, e alla fine dietro ad Ilario si è classificato - al photofinish - dado26, con 2 soli punti di vantaggio su shumy23 e 8 su Barby656 (a proposito, leggete l’intervista per saperne di più su questo giocatore…). Un partecipante è andato bene per tutta la stagione ma ha fatto un tonfo finale saltando l’ultimo appuntamento e perdendo la concreta possibilità di vincere. Parliamo di DEX, che per lungo tempo è stato in seconda posizione e così si presentava al rush finale. Ma DEX non ha giocato per il round del Qatar, non sapremo mai perché.

 

Tant’è, Ilario è stato il migliore e quindi succede ad Andrea Porzio, vincitore nel 2013 (lo abbiamo portato una settimana con (altro che tester per un giorno!) noi alla comparativa maxinaked in Catalunya): sfogliate le foto della gallery per vedere chi è, qui andiamo a conoscerlo nella nostra “intervista ufficiale”.

 

Complimenti! Sarai tester per un giorno. Felice?

Naturalmente sono molto contento, anche se di preciso non non so ancora cosa mi aspetta, ma già il fatto di incontrare delle persone che scrivono sulla mia rivista preferita, che leggo da quando avevo 16 anni non può altro che farmi piacere. Se me lo avessero detto a quei tempi non ci avrei mai creduto.

 

Presentati ai lettori di Motociclismo: di dove sei, quanti anni hai, cosa fai nella vita?

Ho 48 anni e vivo a Darfo Boario Terme (BS), con Alessandra, mia moglie (alias Barby656 classificatasi al 4° posto) e due figlie di 18 e 25 anni. Dopo diversi impieghi lavorativi, da 25 anni un artigiano specializzato in posa di pavimenti e rivestimenti muri.

 

Che tipo di motociclista sei?

Sono un motociclista che, causa impegni lavorativi, famiglia,altri hobby e - dulcis in fundo - qualche problema di salute, non fa moltissimi km. La passione comunque c'è e andare in moto, per me, è come una terapia: mi rilassa, mi carica mi fa sfogare e tante altre cose. Negli ultimi anni mi piace anche metterci le mani, aprire il motore, restaurare, ecc.

 

Qual è il segreto che ti ha permesso di battere tutti al "Fanta"?

Per quello che riguarda la strategia di gioco, è stata molto semplice: io, avendo come moto due Aprilia e una Kawasaki Versys 650, tifavo per loro e loro erano vincenti…

 

Quando hai pensato di non farcela e quando invece sei stato sicuro che avresti vinto?

Non farcela, quasi mai perché, quasi ad ogni gara, miglioravo la posizione in classifica, e poi a Misano ho fatto un colpaccio azzeccando tutto o quasi. Da lì ho iniziato a pensare al primo posto.

 

Hai partecipato anche a FantaGP?

Nel FantaMOTOGP ho giocato, ma con scarsi risultati.

 

Ci riproverai anche l’anno prossimo con FantaMOTOCICLISMO?

Di sicuro giocherò anche il prossimo anno, se lo farete.

 

Ora che sei anche tu un tester (per un giorno), che moto ti piacerebbe provare?

Le moto mi piacciono tutte, mi piace passeggiare e viaggiare, ma alla fine per appagarmi cerco sempre la velocità, la potenza e la guida al limite. Di conseguenza, fin da quando avevo 16 anni, mi hanno sempre attirato le moto sportive, il mio idolo era Kenny Koberts. Purtroppo non so se sarei all'altezza per una moto da pista.

 

Ti ha stimolato di più l'obbiettivo della... ricompensa finale, la voglia di migliorare sempre più le tue performance o la voglia di far meglio di qualche amico anche lui in "carena" con il Fanta?

Quando faccio una cosa cerco sempre di fare il meglio che posso e ci metto il massimo dell'impegno, qualunque sia il premio. La rivalità stimola sempre.

 

Il peggior risultato della stagione? E il migliore?

Il peggiore risultato è stato agli inizi, ad Assen 25 punti. A  Misano, invece, come ho detto prima, ne ho fatti ben 147.

 

Quali giocatori hai temuto di più?

Gli altri concorrenti si alternavano nelle varie posizioni e non ho rilevato un pericolo singolo.

 

Per quale pilota hai tifato quest’anno?

Il mio pilota preferito è sempre stato Guintoli, un pilota regolare, corretto, simpatico e disponibile, penso sia una gran brava persona.  Anche se sinceramente non pensavo riuscisse nell'impresa.

 

A chi dedichi questo risultato?

Ha vinto una moto italiana e quindi la dedico a tutti gli Italiani.

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli