CEV 2015: a Barcellona Marini 2° in Moto2 e Bulega 3° in Moto3

La carovana del CEV fa tappa in Catalunya, sul velocissimo circuito del Montmelò. Sotto un sole splendente gli italiani riescono a farsi valere nelle classi Moto3 (vittorie di Canet e Mir) e Moto2 (vittoria di Pons). In SBK vince lo spagnolo Carmelo Morales, in sella alla Yamaha R1

Dopo il round francese, sul circuito di le mans, il campionato spagnolo velocità arriva in spagna, per il terzo appuntamento della stagione 2015, a cui partecipano tutte le classi: mondiale junior moto3, europeo moto2 ed europeo superbike (nella gal

Come sempre, lo spettacolo nella classe cadetta non manca e i ragazzini sono sempre pronti a sfruttare ogni scia e ogni occasione per accaparrarsi la vittoria, a suon di sportellate e bagarre. In Gara 1 parte bene Aron Canet (Honda) e continua ancora meglio, riuscendo a mantenere la prima posizione per tutta la durata della gara. Si ritira invece a pochi giri dall'inizio della gara Joan Mir (Honda), unico pilota in grado di impensierire uno stratosferico Canet nei primi istanti. Ma è nelle retrovie che si vede la vera bagarre per la conquista della terza piazza, con un largo gruppo di piloti, tra cui Bulega (KTM) e Dalla Porta (Husqvarna), che si contendono le posizioni con continui sorpassi. Dal gruppone tenta la fuga il malese Pawi (Honda) che inizia la rincorsa al leader della gara, ma ormai manca troppo poco tempo per concretizzare un sorpasso, così a vincere Gara 1 ci pensa Canet, seguito da Pawi e Bulega. Dalla Porta conclude invece in quinta posizione, mentre Petrarca e Pizzoli finiscono la gara in settima e ottava piazza, Carpi in diciottesima. Ritirati invece Arbolino e Valtulini.

Alle 15,00 parte Gara2. Questa volta a prendere la testa della gara e impostare il ritmo è il poleman Joan Mir, seguito da vicino da Aron Canet e Pawi. Da metà gara in poi i tre pilotini iniziano a darsi battaglia col coltello tra i denti per la conquista della vittoria, con continui sorpassi e controsorpassi emozionanti. Più indietro e staccati tutti gli altri piloti. Alla fine a spuntarla è proprio lo spagnolo Mir, seguito a ruota da Canet (che mantiene la leadership in campionato) e Pawi. Staccato di 7 secondi dal primo, si posiziona Bulega (4° dopo un avvio difficile e un sorpasso da cardiopalma all'ultimo giro), mentre Valtulini si piazza 8° e Dalla Porta 12°. Più indietro gli altri italiani, con Pizzoli in 19esima posizione e Arbolino 22°.

(Qui i risultati di Gara 1 e qui quelli di Gara 2)

 

MOTO2: LUCA MARINI 2° DIETRO UN INARRESTABILE PONS

Grandi battaglie anche nella classe di mezzo del CEV. A spuntarla è Edgar Pons (Kalex) che rafforza ancora di più la sua leadership in campionato, seguito sul podio dal suo compagno di squadra, Luca Marini (Kalex) e dal francese Alan Techer (Tech 3). Leader indiscusso della gara è quindi Pons, forte della sua esperienza, ma subito dietro di lui la pista si infiamma grazie alla battaglia tra Marini e Techer (grande rimonta per lui dalla sesta casella in griglia di partenza) per la conquista della seconda posizione. Alla bagarre si aggiungono anche Steven Odeendal (Kalex), che recupera dopo un lungo alla prima curva, e Xavi Vierge (Tech 3), che purtroppo cade (senza conseguenze) a pochi giri dal termine. La vittoria va in mano allo spagnolo della Kalex, seguito quindi da Luca Marini che conquista il suo 1° podio stagionale, e Alan Techer. Più staccati gli altri italiani, con Ruju che chiude 7° e Fuligni 9°.

(Qui i risultati)

 

SUPERBIKE: DUE SPAGNOLI DAVANTI ALL'AMERICANO

La Spagna arriva davanti a tutti anche nella categoria Superbike, grazie a Carmelo Morales in sella alla Yamaha R1, e all'altro spagnolo Silva Alberola (2° su BMW). A completare il podio, l'americano Noyes (3° su Kawasaki). L'aria caliente di casa gioca ovviamente un ruolo fondamentale per i piloti spagnoli. Il pilota Yamaha parte subito bene, tallonato dal venezuelano Robertino Pietri, che però dopo una dura lotta con lo spagnolo, scivola durante il settimo giro, lasciando così pista libera a Morales, che riesce facilmente ad aumentare il suo gap dagli inseguitori. Alle sue spalle, ma ben staccati, si danno battaglia a suon di sportellate Ivan Silva Alberola, Kenny Noyes e Dani Rivas. Al termine della gara, Morales vince di misura su Alberola e Noyes, confermando e rafforzando la sua leadership in campionato.

(Qui i risultati)

 

CLASSIFICHE CAMPIONATI CEV 2015

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA