29 October 2008

Brembo rafforza la sua presenza in India: con 10,7 milioni di euro ritira il 50% di KBX da Bosh

L’azienda italiana ha offerto 10,7 milioni di euro a Bosh per rilevarne la quota del 50% detenuta nella KBX di Pune (India), società produttrice di impianti frenanti. Brembo era già presente nella controllata indiana con l’altro 50% del capitale, condiviso in joint- venture con la tedesca. Il possibile ritiro delle quote era previsto nel contratto di JV. Entro dicembre Brembo controllerà KBX al 100%.

Brembo rafforza la sua presenza in india: con 10,7 milioni di euro ritira il 50% di kbx da bosh




Stezzano (BERGAMO) 27 ottobre 2008
– Brembo annuncia l’acquisto da Bosh Chassis Systems del 50% di KBX Motorbike Products, società di Pune (INDIA), attiva nel settore degli impianti frenanti. La Spa di Alberto Bombassei deteneva già il restante 50% del capitale dell’azienda indiana, condiviso alla pari con il gruppo tedesco, per mezzo di un accordo di joint-venture, firmato nel 2006. Il contratto di JV prevedeva la possibilità di ritirare le quote in possesso della consociata nell’operazione. Con un pagamento di 10,7 milioni di euro, Brembo, entro dicembre, deterrà il controllo totale di KBX.

La controllata indiana produce sistemi frenanti per il mercato locale, in cui si posiziona con un volume di vendite superiore al 50% del totale nazioanle. Fra i maggiori clienti vanta le più importanti Case costruttrici: Bajaj, Hero Honda, Honda Motors, Yamaha, Suzuki, Royal Henfield. La previsioni di chiusura del fatturato KBX, nel 2008, sono di circa 1.050 milioni di rupie (17 milioni di euro) con un EBIT di circa 93 milioni di Rupie (1,5 milioni di Euro); KBX non ha debiti finanziari. Pune, dove si trova lo stabilimento di produzione, è considerato il distretto industriale indiano del settore “motori”. Nell'azienda lavorano 220 persone.

Per affrontare la crisi dei mercati finanziari globali, Alberto Bombassei, che si era detto non eccessivamente preoccupato dalla situazione, punta su nuovi sbocchi, dove far crescere la sua azienda: “Questa acquisizione rappresenta un importante passo nella crescita di Brembo in un mercato in forte espansione. Proprio per questo motivo, Brembo continuerà a ricercare altre opportunità di carattere produttivo, anche in altri settori del proprio core business ”. Brembo era già attiva, in India, dal 2007, con un centro di progettazione, a supporto delle attività di Ricerca e Sviluppo del gruppo.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA