di Beppe Cucco - 05 gennaio 2019

L'Autopilot Tesla vede le moto?

La guida autonoma delle auto Tesla è in grado di pilotare una vettura senza l'ausilio del conducente. Ma che succede se nella traiettoria del veicolo entra una moto?
1/8

1 di 2
L'Autopilot Tesla è un insieme di sensori, telecamere, radar, software… che permettono alle auto elettriche della Casa americana di guidare in completa autonomia. L'ultima versione, la 9, consente all'auto di adeguare la velocità alle condizioni del traffico, restare all'interno di una corsia, cambiare automaticamente corsia senza l'intervento del conducente, passare da un'autostrada all'altra, uscire dall'autostrada, parcheggiare da sola in prossimità di uno spazio libero e entrare o uscire autonomamente dal garage.

Ovviamente, l'Autopilot è in grado di riconoscere gli altri veicoli della strada, evitarli ed adeguarsi ai loro comportamenti. In più, con l'ultima versione gli sviluppatori hanno implementato il sistema per permettergli di "vedere" anche le moto. A differenza della auto e dei camion infatti, le moto sono più piccole e soprattutto si spostano in maniera "meno regolare" rispetto ad un veicolo a quattro ruote, alcune volte transitano sulla riga di mezzeria oppure fanno lo slalom tra i veicoli. Capite che per un sistema elettronico è molto complesso accorgersi di una moto in arrivo, considerando anche il fatto che questi sistemi non tengono in considerazione il rumore, che invece l'orecchio di un pilota umano percepisce.

Per scoprire se la nuova versione dell'Autopilot è efficiente nel rilevare le moto Scott Kubo ha voluto metterlo alla prova sulla sua Tesla Model 3. Come potete vedere dalle immagini, il risultato dell'esperimento è buono, ma non ottimo. Il più delle volte il sistema si è comportato egregiamente, ma in alcune situazione l'Autopilot ha confuso la moto con una macchina e l'ha disegnata addirittura nella corsia a fianco. C'è però da fare una precisazione, nei casi in cui le telecamere hanno mancato le moto, i sensori a ultrasuoni di cui l'auto è provvista l'hanno rilevata, così facendo il veicolo emetterebbe un segnale acustico qualora il conducente inserisca la freccia o tenti di cambiare corsia.

Nella gallery in cima all'articolo trovate alcune situazioni in cui l'Autopilot di Tesla ha avuto a che fare con una moto, nella pagina successiva il video.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli