Yamaha "scrambler" Yard Built XSR700 by Bunker Custom Motorcycles

Dalla collaborazione fra la Casa dei Tre Diapason e i due fratelli turchi Can e Mert Uzer della Bunker Custom Motorcycles, è nata la nuova special Yard Built su base XSR700. La moto, in perfetto stile anni '80, è pensata per affrontare ogni tipo di terreno grazie alle modifiche apportate. Guardatela in azione nel video e osservatela attentamente nella gallery

A Istanbul nasce una nuova special

Torna sotto i riflettori il progetto Yard Built di Yamaha: dalla collaborazione fra la Casa di Iwata e i fratelli Uzer di Bunker Custom Motorcycle è nata a Istanbul la nuova Yamaha Yard Built XSR700. La base è appunto quella della XSR700, la naked bicilindrica della gamma “sport heritage” (qui il nostro test e qui il prezzo). Non è la prima volta che i customizzatori danno sfogo alla fantasia partendo da questo modello: qualche tempo fa, infatti, vi abbiamo parlato della “Super 7”, una Yard Built dalle linee semplici e retrò. Invece, i due fratelli turchi hanno deciso di trasformare la XSR700 secondo la loro personale interpretazione in una moto adatta ad ogni tipo di terreno, che non si tira indietro nemmeno davanti all'off-road, grazie alle modifiche apportate, che ora vi illustriamo. Can e Mert Uzers hanno commentato così la loro scelta di essersi gettati in questa avventura: “Abbiamo optato per lo stile tracker perché volevamo catturare davvero lo spirito della libertà. Il bicilindrico è la base perfetta per le sue caratteristiche tecniche e la moto ti ispira a creare qualcosa di leggero, agile e libero”.

Da moto di serie a special: le modifiche

Per prima cosa la posizione della sella scamosciata è stata rialzata di 6 cm e lo spazio di fronte al pilota è stato ampliato per concedergli maggiore possibilità di movimento. Per accentuare l'aspetto off-road è stato montato un manubrio Renthal. Per quanto riguarda le sospensioni, questa special sfoggia una forcella a steli rovesciati, presa in prestito dalla MT-09 Tracer, da cui deriva anche l'impianto frenante. Anche i cerchi sono stati sostituiti con quelli a raggi, presi dalla Super Ténéré, compreso l'anteriore da 19”. Lo scarico, realizzato a mano, è stato riposizionato in alto e incorpora un convertitore catalitico Akrapovič. Sono stati creati direttamente in officina in alluminio anche i seguenti elementi: i parafanghi, i coperchi del radiatore, il serbatoio e i pannelli laterali. A fare luce ci pensa un faro alogeno aftermarket inserito in una cornice realizzata sempre dai due fratelli turchi. Infine, sono stati montati anche accessori originali Yamaha, come la leva della frizione, le leve dei freni, le pedane e il cavalletto laterale. La livrea si ispira agli anni '80. 

La Yamaha Yard Built XSR700 in un video

Nel filmato sottostante potete ammirare la Yamaha Yard Built XSR700 in azione sull'asfalto e su percorsi sterrati, mentre dimostra tutto il suo spirito off-road. Inoltre, nel video trovate anche l'intervista ai suoi creatori, i fratelli Uzer, che sono i proprietari dell'officina Bunker Custom Motorcycles a Istanbul.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA