SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Sykes magistrale a Sepang: niente calo gomme, vince gara 1 per distacco!

Tutti si aspettano un rallentamento dell'inglese dopo una partenza a razzo. Invece Tom fa tutt'altro: perfetta gestione delle gomme e vittoria alla grande in Gara 1. Rea è 2° davanti a Davies, a podio Torres. Giugliano 6° alle spalle di un Lowes veloce e caparbio. Camier chiude la top 10, preceduto dalle Honda di VD Mark e Hayden nonché dalla Kawasaki "Pedercini" di un grande West. Scassa 13°, out le Aprilia

SBK 2016, SEPANG: LA CRONACA DI GARA 1 GIRO PER GIRO

Partenza: parte bene tutta la prima fila, con Lowes che si porta al comando già alla prima curva. Dietro di lui ci sono Rea, Sykes, Davies e Giugliano, 6° e 7° posto per VD Mark e Hayden. Davide e Nicky partono con gomma posteriore morbida. Rea commette un errore nel T3 e viene sfilato dal compagno di squadra, nel T4 invece inizia la bagarre tra Hayden e VD Mark, ma alla fine è lo statunitense ad avere la meglio. Sykes infila Lowes all’ultima curva
1/16: Rea e Davies infilano Lowes alla prima curva, ora il britannico del Team Crescent è 4°, seguono Giugliano, Hayden, VD Mark, Reiterberger, Torres e West. In mezzo giro Davies (3°) ha guadagnato 1 secondo su Giugliano, che si trova due posizioni più indietro rispetto al gallese. Nel T4 Torres sorpassa Reiterberger e si porta in ottava piazza, e all’ultima curva Hayden sorpassa Giugliano e ottiene il quinto posto.
2/16: Sykes è al comando con 1,3 secondi di vantaggio su Rea che lo insegue, ma il Campione del Mondo in carica sembra stia per essere raggiunto da Davies. Lowes è sempre 4° davanti ad Hayden. Continua la bagarre tra i due piloti del Team Althea, Torres e Reiterberger.
3/16: Si porta a 1,7 secondi il gap tra Sykes e Rea, che è sempre nel mirino di Davies. Lowes nel frattempo riesce a recuperare qualche decimo nei confronti del gallese, così come Hayden (4°) che sta via via migliorandosi.
4/16: Per ora è di Sykes il giro veloce: 2’03”637. Il suo ritmo di gara è stabile in 2’04” alto, stesso ritmo per Hayden in quinta piazza, mentre il 2°, il 3° e il 4° girano in 2’05” basso. Nel frattempo Forès si porta al 12° posto dopo una bagarre con Brookes; lo spagnolo è alle spalle di un Lorenzo Savadori in difficoltà. Partenza pessima per la MV Agusta di Camier, che naviga al 16° posto dopo averne persi due allo start.
5/16: Ritmo martellante di Sykes, che ora ha 3 secondi di vantaggio su Rea. Lowes nel frattempo sbaglia nel T2 e perde molte posizioni: ora è 9° tra Reiterberger (8°) e West (10°). All’ultima curva Reiterberger affonda l’attacco su Torres e ottiene la settima posizione.
6/16: Reiterberger è 7° ma gira in linea con i piloti di testa (2’05”5). Savadori infila West e si porta in decima posizione, e nel frattempo arriva la caduta di Szkopek: il pilota è ok
7/16: Van Der Mark non può nulla per contrastare Reiterberger e così il tedesco si porta davanti all’olandese e ottiene il 6° posto. Nella curva 12 arriva la caduta di De Angelis
8/16: Sykes gestisce in maniera eccellente la prima posizione, con 3,8 secondi di vantaggio su Rea. Davies è sempre al terzo posto, e il suo compagno di squadra, Davide Giugliano, riesce a superare Hayden e si porta in quarta posizione.  Più indietro Torres riesce a superare VD Mark, ora l’olandese è 8°.
9/16: Reiterberger riesce a superare Hayden nella curva 3 per la quinta posizione. Ora il tedesco ha nel mirino Davide Giugliano (4°): nella curva finale Reiterberger riesce a superare il pilota Laziale e si porta, momentaneamente, ai piedi del podio. Nel frattempo arriva la caduta di Lorenzo Savadori.
10/16: Sykes continua a girare velocissimo, ora è di 4,8 secondi il vantaggio su Jonathan Rea. Nelle retrovie continua la rimonta di Leon Camier: 16° dopo il primo giro, all'8° ha cominciato a risalire (complici anche le cadute altrui) e ora è 12° tra le due BMW Milwaukee di Brookes (11°) e Abraham (13°). Torres infila Hayden nel T4 e ottiene la sesta posizione.
11/16: Con le prime 3 posizioni ormai stabili da circa 10 giri, la bagarre è intensissima per il 5° posto, dove Giugliano, Torres e Hayden. ATTENZIONE: la moto di Reiterberger non va più! Un vero e proprio peccato per il pilota tedesco, che stava facendo la miglior gara in stagione. Camier passa Abraham ed è 12°.
12/16: Lowes sorpassa VD Mark e si porta in settima posizione, ma due settori dopo il britannico infila l’altra Honda, quella di Hayden, e ottiene la sesta piazza. Lowes sembra inarrestabile: infila anche Giugliano e si porta in quinta posizione! Spettacolare giro per il pilota Yamaha numero 22
13/16: Sykes ha 5 secondi di vantaggio su Rea, che a sua volta ha 2 secondi di margine su Davies. Torres dista addirittura 10 secondi dal gradino più basso del podio.
14/16: Top 10 invariata, fatta eccezione per VD Mark e Hayden che si scambiano la posizione (7° l’olandese, 8° lo statunitense), e per Camier, che raggiunge il 10° posto passando Brookes, mentre Torres sta per essere raggiunto da un ritrovato Lowes. Scassa supera Fores ed è 13°.
Ultimo Giro: Giugliano porta a 4 decimi il ritardo su Lowes, che non riesce ad agguantare Torres che sta azzeccando tutte le traiettorie. Sykes continua ad essere il più veloce, e conclude l’ultimo giro in solitaria.
Bandiera a scacchi: vince Sykes, seguono in Top 10 Rea, Davies. Torres, Lowes, Giugliano, VD Mark, Hayden, West e Camier.

Sykes è perfetto, Rea e Davies non possono fare nulla per fermarlo

Tom Sykes va contro ogni statistica, diventando il primo pilota della SBK a vincere una gara del GP di Malesia dopo aver ottenuto la pole position. Il britannico, che aveva perso qualche posizione nel primo giro, si porta in testa alla corsa già dal secondo e ci rimane fino alla bandiera a scacchi, spiazzando tutti quelli che avevano pronosticato per lui un avvio al fulmicotone seguito da un calo nel finale, come del resto già successo in passato. Ma stavolta nulla: feeling ottimo tra moto e pilota, gomme usate perfettamente fino alla fine... Tom l'ha definita una "gara tattica". sarà, a noi è sembrata una cavalcata trionfale, ovviamsnte con tanto di giro veloce. Discorso in un certo seno analogo per Jonathan Rea e Chaz Davies, che restano in seconda e terza posizione per tutta la durata della corsa. Jordi Torres, partito dalla terza fila, rimonta posizioni su posizioni e conclude 4°, mentre per Alex Lowes (5°) è stata una gara altalenante: partito dalla seconda casella, l'inglese commette un erroraccio nella prima parte della corsa e si ritrova 9°, ed è così costretto a lavorare sodo per chiudere la Top 5. 6° posto per Davide Giugliano, seguito dalle Honda di Van Der Mark (7°) e Nicky Hayden (8°); per lo statunitense è stata una gara in salita, a causa dell'usura della gomma posteriore: dopo essersi trovato in quarta posizione dopo un paio di giri, il “Kentucky Kid” non tiene il ritmo e perde posizioni su posizioni. Gran 9° posto per Anthony West, al debutto sulla Kawasaki del Team Pedercini, mentre Leon Camier chiude la top 10 dopo una gara iniziata in modo disastroso e conclusa in rimonta. Notare che il pilota ufficiale MV Agusta, anche grazie ai ritiri, riesce a concludere con un piazzamento migliore della sua performance in Superpole (12°). Da evidenziare la sfortuna di Markus Reiterberger che, mentre lottava per il 4° posto, è stato tradito dalla sua BMW S 1000 RR e non ha terminato la corsa. Luca Scassa termina 13° dietro alle due BMW del Team Milwaukee: un'altra buona prestazione per una wild card, Scassa non faceva una gara SBK mondiale da Magny-Cours 2015, ma fu solo un'apparizione spot, escludendo la quale era addirittura da Imola 2014 che Luca non finiva una gara. Vizziello è 18°. Non concludono la gara le due Aprilia di Savadori e De Angelis, caduta anche per Szkopek.
Non perdetevi la gara di domani: trovate qui gli orari TV.  

MONDIALE SUPERBIKE 2016, SEPANG: CLASSIFICA GARA 1

MONDIALE SUPERBIKE 2016: CLASSIFICA GENERALE

POSIZIONE PILOTA MOTO PUNTI
1 J. REA KAWASAKI 241
2 C. DAVIES DUCATI 202
3 T. SYKES KAWASAKI 179
4 M. VAN DER MARK HONDA 115
5 J. TORRES BMW 100
6 D. GIUGLIANO DUCATI 98
7 N. HAYDEN HONDA 90
8 A. LOWES YAMAHA 70
9 L. CAMIER MV AGUSTA 66
10 L. SAVADORI APRILIA 64
11 S. GUINTOLI YAMAHA 58
12 X. FORÉS DUCATI 51
13 M. REITERBERGER BMW 47
14 R. RAMOS KAWASAKI 36
15 J. BROOKES BMW 35
16 A. DE ANGELIS APRILIA 32
18 M. BAIOCCO DUCATI 12
21 L. SCASSA DUCATI 3

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA