Tracer 700: la sport tourer media definitiva secondo Yamaha

Tecnica della MT-07 (bicilindrico di 689 cc, 74,8 CV e 68,0 Nm), ma ciclistica nuova nel forcellone e nelle sospensioni. Dotazione pensata per il turismo (serbatoio da 17 litri, parabrezza regolabile, paramani), come gli accessori (borse morbide, bauletto, parabrezza alto). Arriva a luglio e costa meno di 8.000 euro

La famiglia si allarga

Quella della Yamaha Tracer diventa una famiglia. La già conosciuta e apprezzata tricilindrica (protagonista del mercato e della nostra prova di durata) cambia nome - da MT-09 Tracer a “Tracer 900” - e saluta l’arrivo in gamma della sorellina minore Tracer 700.
Quella che Yamaha considera la sport tourer media definitiva, è una reinterpretazione “da viaggio” della naked MT-07. Fin dalla presentazione della nuda, è subito stata richiesta a gran voce una versione più versatile e turistica, desiderio degli appassionati e… dei concessionari, visto il successo della “07”. Ma prima di addentrarci nel vivo della tecnica, non perdetevi le foto in gallery e il video, non prima di aver preso nota del fatto che la Tracer 700 è prenotabile da oggi presso la rete dei concessionari Yamaha e disponibile a partire da luglio 2016, nelle colorazioni Radical Red, Tech Black e Yamaha Blu, al prezzo di 7.890 euro f.c. (che diventano 8.140 con la formula “chiavi in mano”, che si ottiene aggiungendo al prezzo “franco concessionario” le spese di messa in strada, che Motociclismo quantifica forfettariamente in 250 euro).

GUIDARE EMOZIONI

globetrotter per tutti

Come accennato in apertura, la Tracer è una sport tourer, cioè una moto progettata per essere versatile, turistica ma divertente, emozionante da guidare e da guardare. Una specie di crossover in piccolo, con tutte le caratteristiche “filosofiche” delle globetrotter maggiori (quelle della nostra comparativa in Albania, per intenderci) tranne quelle esagerate in termini di prezzo, cilindrata, prestazioni, dimensioni e pesi. Per centrare questo obbiettivo, Yamaha è partita dal concetto progettuale della Tracer tricilindrica e lo ha applicato alla piattaforma della MT-07, ottenendo la Tracer 700, una moto che si unisce alla 900 e alle due FJR1300 per completare la gamma turistica Yamaha. 

Motore confermato

La Tracer 700 è stata sviluppata sulla piattaforma della MT-07, ed ha come obiettivo principale quello di attrarre una nuova generazione di motociclisti, attraverso un look accattivante ma anche prestazioni che regalino emozioni. Partendo dal fondo, il motore è un bicilindrico in linea di 689 cc, capace di erogare 74,8 CV e 68,0 Nm di coppia massima. Chiunque abbia mai guidato una MT-07 o una XSR700 sa che il “crossplane”…. piccolo è un motore riuscitissimo, che dà sensazioni sportive che in genere si associano a cilindrate e potenze ben maggiori. Una delle caratteristiche principali di questo motore è la fasatura a 270 gradi con scoppi irregolari, che contribuisce a trasmettere una sensazione di accelerazione sorprendente. 

Le novità che esaltano la guida

A differenza del motore, la ciclistica è modificata rispetto a quella della naked. Il telaio resta il leggero e compatto tubolare in acciaio, ma il forcellone in alluminio è più lungo di 50 mm, per un interasse complessivo di 1.450 mm, che promette una stabilità superiore a velocità elevate, anche in due e con i bagagli. Le sospensioni hanno entrambe escursione di 130 mm, mentre le tarature idrauliche sono state riviste per ottenere una corsa più morbida e reattiva in ogni condizione. Il doppio disco anteriore da 282 mm con pinze a 4 pistoncini e il disco posteriore da 245 mm sono assistiti dall’ABS è di serie. Il peso in assetto di marcia è di 196 kg, tra i più contenuti della categoria. 

Attitudine turistica

La nuova Yamaha presenta una serie di caratteristiche che ne sottolineano ed esaltano il autentico potenziale da Sport Tourer: il serbatoio da 17 litri, il parabrezza regolabile manualmente e i paramani di serie, con gli indicatori di direzione integrati. Il comfort è assicurato sia per il pilota che per il passeggero dalla sella monoblocco a due livelli con maniglie integrate di serie. Il frontale sfoggia un gruppo ottico a doppio faro con luci di posizione a Led, in stile Tracer 900. Non mancano altre attenzioni, quali la presa di corrente e la strumentazione full digital.

Tratti di famiglia

Parlando di stile, è chiarissima l’ispirazione tratta dalla Tracer 900 (guardate le foto), ma è altrettanto evidente l’intento di Yamaha di proporre una moto dal design meno estremo, quindi più equilibrato. La carenatura e il cupolino, in particolare, sono un nuovo e bel mix tra linee filanti ed affilate, con le superfici meglio raccordate. Anche se non mancano alcuni tratti inconfondibili, come i caratteristici paramani da… Tracer o gli “occhi da serie R”.

Accessori

Per Tracer 700, Yamaha ha sviluppato quindi una gamma di accessori originali tra i quali le borse laterali morbide da 20 litri, il bauletto da 39 litri e un parabrezza più alto. 

COLORI, DISPONIBILITÀ e prezzo

La nuova Tracer 700 sarà prenotabile da oggi presso la rete dei concessionari Yamaha e disponibile a partire da luglio 2016, nelle colorazioni Radical Red, Tech Black e Yamaha Blu, al prezzo di 7.890 f.c. (8.140 chiavi in mano).
1/80 Yamaha Tracer 700: colorazioni Radical Red, Tech Black e Yamaha Blu

SCHEDA TECNICA

MOTORE
Tipo 2 cilindri, 4 tempi, raffreddato a liquido, DOHC, 8V
Cilindrata 689cc
Alesaggio x corsa 80,0 mm x 68,6 mm
Rapporto di compressione 11,5 : 1
Potenza massima 55,0 kW (74,8CV) @ 9.000 giri/min
Versione depotenziata 35,0 kW 7.500 giri/min
Coppia massima 68,0 Nm (6,93 kg-m) @ 6.500 giri/min
Lubrificazione Carter umido
Frizione in bagno d'olio, dischi multipli
Alimentazione Iniezione
Accensione TCI
Avviamento Elettrico
Trasmissione Sempre in presa, 6 marce
Trasmissione finale Catena
Consumi 4,3 l/100km
Emissioni di CO2 100 g/km
CICLISTICA
Telaio A diamante
Sospensione anteriore Forcella telescopica
Escursione anteriore 130 mm
Inclinazione cannotto sterzo 24,8º
Avancorsa 90 mm
Sospensione posteriore Forcellone oscillante, (leveraggi progressivi)
Escursione posteriore 142 mm
Freno anteriore Doppio disco idraulico, Ø 282 mm
Freno posteriore Disco idraulico, Ø 245 mm
Pneumatico anteriore 120/70 R17 M/C 58W (tubeless)
Pneumatico posteriore 180/55 R17 M/C 73W (tubeless)
DIMENSIONI
Lunghezza 2.138 mm
Larghezza 806 mm
Altezza 1.270 mm
Altezza sella 835 mm
Interasse 1.450 mm
Altezza minima da terra 140 mm
Peso o.d.m. (con olio e carburante) 196 kg
Capacità serbatoio carburante 17,0 L
Quantità olio motore 3,0 L
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli