4 Scrambler in sfida su strada e in offroad

4 Scrambler in sfida su strada e in offroad

A confronto Ducati Scrambler Desert Sled, BMW R nineT Urban G/S, Triumph Street Scrambler e Yamaha SCR950. Promettono una guida amichevole e gustosa. Ognuna di loro conquista con qualità differenti

Il motore delle "nuove classiche" inglesi spiegato da chi l’ha fatto

Il motore delle "nuove classiche" inglesi spiegato da chi l’ha fatto

La gamma attuale delle Triumph Bonneville è articolata e basata su due nuovi motori: il 900 cc per Street Twin, T100, Street Cup e Street Scrambler; il 1.200 per T120, Thruxton e Bobber. Approfondiamo la tecnica e la filosofia del twin di Hinckley, con foto esclusive e l’intervista al progettista

Bella per farci un po’ di tutto. Divertendosi

Bella per farci un po’ di tutto. Divertendosi

Prova Triumph Street Scrambler 2017: pregi e difetti della classic inglese in versione “offroad”. Delle tre Street bicilindriche di Hinckley (Twin, Cup e Scrambler) è quella che ci è piaciuta di più: motore morbido ma pronto, guida facile e amichevole su asfalto e sterrato. Divertimento assicurato e un look molto riuscito

Street Scrambler: la nuova "all terrain" di Triumph in azione

Street Scrambler: la nuova "all terrain" di Triumph in azione

Triumph Street Scrambler 2017: info, video, prezzo e foto. Fra le novità che la Casa di Hinckley ha portato allo scorso Salone di Milano c'è la Street Scrambler che, nella sostanza, eredita il motore da 900 cc e la ciclistica dalla Street Twin. L'ampliamento della famiglia Bonneville mira a offrire un'alternativa "all terrain" moderna, senza dimenticare la possibilità di customizzare la propria moto