SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Niente Aprilia per Fabrizio. Le RSV4 Red Devils a Torres e Haslam

Il pilota romano è stato utilizzato a Jerez solo come tester: in sella alle moto della Casa di Noale, oltre a Leon Haslam, troveremo Jordi Torres. Lo spagnolo, ex pilota Moto2 del team Mapfre Aspar, aveva un precedente accordo con il team Kawasaki Go Eleven. E ora che farà Michel?

Niente aprilia per fabrizio. le rsv4 red devils a torres e haslam

Le sorprese non finiscono mai, nel Mondiale SBK. Il problema è che questa particolare sorpresa a Michel Fabrizio non piace (ovviamente). Dopo i test che si sono svolti a Jerez (qui il riassunto dell'ultimo giorno) sembrava che Michel fosse ormai un pilota Aprilia, inserito nell'organigramma del team Red Devils, che nel 2015 gestirà le moto della Casa di Noale). E invece...

 

Fabrizio a casa, benvenuto torres

Il comunicato ufficiale è giunto oggi in tardo pomeriggio: Jordi Torres affiancherà Leon Haslam sulle selle delle Aprilia RSV4 RR del team Red Devils. Punto. Nessuna spiegazione, nessun commento riguardo a Michel, che si è semplicemente trovato senza una sella per il 2015. Dal commento di Romano Albesiano si evinceva che i test di Jerez erano un "banco prova" per Michel in vista proprio del 2015, e con un tempo appena sei decimi più lento del compagno di squadra (e sei mesi di assenza dalla SBK) Fabrizio aveva tutte le carte in regola per fare un ottimo lavoro l'anno prossimo. Non sono stati d'accordo i vertici Aprilia, che mantengono buona parte della gestione tecnico-sportiva nella SBK e che hanno preferito all'ex pilota Ducati ufficiale lo spagnolo Jordi Torres, proveniente dal mondiale Moto2, con buona pace delle speranze di Fabrizio di avere una sella ufficiale per la prossima stagione. Di buono c'è che (come potete leggere nel nostro riassunto) questo spostamento lascia disponibile la Kawasaki del team Go Eleven, che potrebbe approfittare della situazione. Incrociamo le dita per Michel, anche se una moto ufficiale (o quasi) sarebbe stata tutt'altra cosa... Comunque il commento di Torres è stato il seguente.

Jordi Torres :“Sono molto contento di correre nel mondiale Superbike e soprattutto di poterlo fare nel team Red Devils e con l’Aprilia RSV4 RR, la moto campione del mondo. È una tappa importante della mia carriera e quindi sono molto determinato e la voglio affrontare nel migliore dei modi. So che non sarà facile perché il livello della Superbike è molto alto, ma a me piace correre con le moto potenti e quindi spero di adattarmi in fretta alla mia RSV4. Sono davvero ansioso di poterla provare e conterò i giorni che mi separano dai test di metà gennaio. Ringrazio Andrea Petricca e l’Aprilia che hanno creduto in me e che cercherò di ripagare con delle grandi prestazioni”.

Ma chi é jordi torres? 

Jordi Torres inizia la sua carriera da professionista nel CEV, in cui corre dal 2003 al 2006 in Supersport. In Spagna il suo miglio piazzamento a fine campionato è la terza posizione nel 2005, con 95 punti all'attivo. Nel 2006 partecipa al mondiale Supersport da wild card a Imola e a Valencia. In quest'ultima riesce ad arrivare quinto per poi essere squalificato a causa di un'irregolarità sul peso minimo della sua R6. Nel Motomondiale esordisce come wild card a Catalogna nel 2010, terminando 19°, prendendo poi parte alla Moto2 in moto continuativo dal 2011 su una Suter MMXI del team Mapfre Aspar, con risultati scarsi e zero punti in campionato. Nel 2011 passa ad una Tech 3 Mistral 610 per poi ripassare alla Suter, concludendo nuovamente 19° con 31 punti iridati. Il suo miglior piazzamento lo ottiene nel 2013, vincendo al Sachsenring e terminando 3° a Phillip Island e 2° a Valencia. Conclude 10° con 128 punti. Il 2014 lo vede nuovamente in difficoltà, con gli ottavi posti del Qatar e di Aragon come miglior piazzamenti. Speriamo per lui che il 2015 gli sorrida.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA