Addio a multe e bolli non pagati?

Multe stradali e bolli moto (ma anche auto, camion, ecc…) non pagati dal 2000 al 2010, per un valore massimo di mille euro, potrebbero venir cancellati. Questo grazie all'approvazione del decreto fiscale e del decreto semplificazione, la cosiddetta "pace fiscale"
1/17 BMW R 1200 GS
Ieri sera il Governo ha approvato il decreto fiscale, il decreto semplificazione e la legge di bilancio 2019, raggiungendo così un accordo sulla cosiddetta "pace fiscale". All'interno delle misure approvate rientra anche il condono di tutti i debiti fino a mille euro (importo che deve comprendere capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni) affidati alla riscossione dal 2000 al 2010.

All'interno di questa nuova sanatoria non rientrerebbero solo i debiti tributari, ma anche multe stradali e tributi locali, come ad esempio il bollo moto (ma anche auto, camion, ecc…) l’Ici e la tassa rifiuti.

Se il tutto verrà confermato, il contribuente non dovrà pensare a nulla: le cartelle al di sotto dei 1.000 euro riguardanti il periodo 2000-2010 verrebbero stracciate in automatico dagli agenti di riscossione entro la fine del 2018. Ovvio che non verranno restituite al contribuente le rate già versate per pagare i debiti prima dell'entrata in vigore del decreto fiscale.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA