Comparativa Crossover A2, day 2: finalmente si guida!

15 novembre 2017
a cura della redazione
Benelli TRK 502, BMW G 310 GS, Honda CB500X, Honda CRF250 Rally, Kawasaki Versys-X 300, Royal Enfield Himalayan, Suzuki V-Strom 250. Ecco com'è andato il day 2 della nostra comparativa

È arrivato il momento delle piccole crossover

Dopo le endurone, le maxi sportive, le naked “easy” e “medie”, le sport tourer, i maxiscooter e le maxinaked ora tocca alle "Crossover A2" darsi battaglia in comparativa. In questi giorni il Test Team è impegnato in sella alle "piccole" crossover guidabili con patente A2. Le 7 sfidanti sono: Benelli TRK 502, BMW G 310 GS, Honda CB500X, Honda CRF250 Rally, Kawasaki Versys-X 300, Royal Enfield Himalayan e Suzuki V-Strom 250cliccate qui per tutti i dettagli della prova.

​Dopo il lungo trasferimento autostradale del day 1, sotto pioggia e neve, nel day 2 della Comparativa Crossover A2 spunta il sole. Ci siamo spostati nella zona del Delta del Po, dove abbiamo preso confidenza con le protagoniste della sfida e abbiamo iniziato a mettere le ruote fuori dall’asfalto. Ecco le prime impressioni sulla ciclistica delle moto.

Parola d'ordine: facilità. Ma non manca qualche difetto

La Benelli TRK 502 ha una ciclistica ben equilibrata, trovarle un difetto non è semplice perchè non c’è qualcosa che va male, il suo unico punto debole è il peso, troppo elevato per il tipo di moto. BMW G 310 GS risponde con una ciclistica performante, abbinata a un motore che spinge forte. La piccola crossover di Monaco frena bene, è agile e precisa; peccato davvero per la protezione aerodinamica, inesistente anche alle basse velocità. Honda CB500X ha una buona ciclistica, è equilibrata e godibile. La sorella con gomme tassellate, la CRF250 Rally, ha nelle coperture il suo limite su asfalto; la ciclistica Honda però mette a proprio agio e fa bene il suo mestiere. Per quanto riguarda la Kawasaki Versys-X 300 possiamo anticiparvi che ha un bel motore e una ciclistica precisa. Sulla crossover di Akashi la sella è fin troppo in linea con questo tipo di moto: è dura, ci piacerebbe un po’ di comfort in più. La Royal Enfield è una moto “old style” nel design, la ciclistica funziona bene fatto salvo per il freno anteriore e sul bagnato ci siamo aiutati molto con quello posteriore e sfruttando il freno motore. Infine, per quanto riguarda la Suzuki V-Strom 250 possiamo dirvi che si tratta di una moto leggera, maneggevole e la sella non troppo alta permette di toccare a terra senza problemi. Alle qualità si uniscono una ciclistica precisa ed equilibrata; per contro ci aspettavamo di più dal motore e dai freni.

Comparativa Crossover A2, day 2: finalmente si guida!
Comparativa Crossover A2 2017

Sempre connessi con il Test Team

Ora, dopo il trasferimento autostradale, inizieranno le curve e potremo farci un'idea più chiara di ogni moto; per restare aggiornati in tempo reale su come procede la prova rimanete in contatto con noi attraverso la nostra pagina Facebook, dove ci sarano aggiornamenti "live" nel corso del test con foto e video.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta