Comparativa Maxienduro 2018, la sfida in Australia è terminata!

12 June 2018
di Giuseppe Cucco
  • Salva
  • Condividi
  • 1/26 Comparativa Maxienduro 2018, Australia
    La nostra Comparativa Maxienduro 2018 è giunta al termine! Dopo 5 giorni di sfida nella terra dei canguri il Test Team ha eletto la vincitrice… Ecco il report finale della prova, i video e le foto del backstage

    Per la Comparativa Maxienduro 2018 abbiamo voluto fare le cose in grande: siamo volati in Australia per mettere alla prova le ultime rappresentanti del segmento. A sfidarsi sono state BMW R 1200 GS Rallye, Ducati Multistrada 1260 S, Honda Africa Twin Adventure Sports, KTM 1290 Adventure S, Suzuki V-Strom 1000, Triumph Tiger 1200 e Yamaha Super Ténéré 1200 (Cliccate qui per le foto). Nel video qui sotto, Fabio Meloni, direttamente dalla baia di Sydney, vi presenta le protagoniste.

    Dopo le foto di rito, la nostra sfida è entrata nel vivo: dopo aver attraversato Sydney, con il suo traffico, ci siamo spostati verso l'entroterra, sulle Blue Mountains. Purtroppo il tempo non è stato dei migliori fin dall'inizio e una lunga parte del trasferimento del day 1 è stata fatta sotto la pioggia battente. Il secondo giorno di sfida ci ha accolto con cielo grigio, ma per fortuna senza pioggia, così siamo andati subito a caccia di curve sulle Blue Mountains e allo stesso tempo abbiamo iniziato a saggiare le qualità off road delle moto in sfida. Tante curve abbiamo detto, ma anche trasferimenti lunghi, così non è mancata l'occasione di verificare il comfort offerto dalle sette moto. Tutte hanno raggiunto la sufficienza, chi più e chi meno… Tra le più accoglienti mettiamo Triumph, Yamaha e Ducati. Ma per i pregi e i difetti di ogni moto sotto l'aspetto della comodità passiamo la parola a Meloni, che ce li illustra in video.

    Dalle Blue Mountains ci siamo spostati sulle Snowy Mountains. Per fortuna l'inverno in Australia è solo all'inizio e non abbiamo trovato neve, ma tantissime curve con zero traffico a nostra disposizione dove poter saggiare le doti ciclistiche di ognuna delle sette moto. Il day 3 della prova ci ha portato fin nella cittadina sciistica di Cooma, 115 km a sud della capitale Camberra. Da qui è iniziata poi la nostra risalita verso Sydney, passando per i lunghi sterrati nelle foreste della Kangaroo Valley e sfiorando le coste oceaniche in prossimità di Ulladulla. Prima di fare il nostro rientro nella capitale del Nuovo Galles del Sud un imprevisto però ha rallentato il nostro viaggio: un sasso ha bucato il radiatore della KTM e ci ha costretto ad una riparazione on the road. Nel frattempo ne abbiamo approfittato per un video aggiornamento, che vi racconta i pregi e i difetti di ogni moto, su strada e in off road.

    Come avete visto abbiamo messo alla prova le sette protagoniste della sfida in ogni situazione: città, trasferimenti, curve, collina, montagna, off road, pioggia, asciutto… e abbiamo messo sotto la lente di ingrandimento tutti gli aspetti di ogni moto: il comfort, i consumi, la stabilità, l’agilità, le prestazioni. Insomma, ogni minimo particolare è stato analizzato attentamente dai tester.

    Giunti a Sydney è stato poi il momento delle votazioni per eleggere la vincitrice: il verdetto finale è giunto grazie all'incrocio tra la classifica "di testa", quella in cui ogni tester ha valutato oggettivamente ogni singolo aspetto di una moto, e la classifica "di cuore", quella che ognuno ha stilato in base al feeling con il mezzo, alle sensazioni di guida e alle emozioni che ha ricevuto in sella alla moto. La vincitrice è stata eletta! Non vi diremo altro per ora, se non che è stata una prova davvero molto interessante che ci ha riservato non pochi colpi di scena...

    Troverete un articolo super dettagliato sulla Comparativa Maxienduro 2018 su Motociclismo di luglio e insieme ad esso arriverà anche il film completo della prova.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta