Triumph Tiger 1200 XC 2018: il nostro video-test

1 dicembre 2017
di Francesco Catanese
Prova Triumph Tiger 1200 XC 2018: pregi e difetti della nuova maxi crossover di Hinckley. Il video con le nostre prime impressioni di guida in strada e fuoristrada

In sella alla nuova maxienduro di Hinckley

In vista del 2018 la maxi crossover di Hinckley si rinnova profondamente, sia sul piano del design (qui le foto) che sotto l’aspetto tecnico. La famiglia Tiger 1200 si divide in due rami: il più stradale XR, diviso negli allestimenti XR, XRx e XRT, e il più fuoristradistico XC negli allestimenti XCx e XCA. Oltre alla cura dimagrante tutti i modelli condividono le stesse migliorie, con oltre 100 componenti ridisegnati e un motore portato a 1.215 cc e 141 CV, ma riprogettato per essere più dolce nell’erogazione.

Per tutti i dettagli della nuova maxi crossover di Hinckley vi rimandiamo al nostro articolo di presentazione, ora vi lasciamo con le prime impressioni di guida di Francesco Catanese, che è andato per noi ad Almeria per il test della nuova Triumph Tiger 1200 2018; trovate il video in cima all'articolo, qui sotto le foto.

Il prezzo della nuova Triumph Tiger 1200 2018

Ecco i prezzi delle moto della gamma nuova Triumph Tiger 1200 2018:

  • Triumph Tiger 1200 XR: a partire da 16.050 euro c.i.m.*
  • Triumph Tiger 1200 XCx: a partire da 19.000 euro c.i.m.*
  • Triumph Tiger 1200 XCa: a partire da 21.300 euro c.i.m.*
*: il prezzo “chiavi in mano” si ottiene aggiungendo al prezzo “franco concessionario” le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica forfettariamente in 250 euro.

Triumph Tiger 1200 XC 2018: il nostro video-test
Le due top di gamma Triumph Tiger 1200 2018: la XCA e la XRT (immagine ufficiale Triumph)
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta