Scoop! Ecco una nuova GS: futura alternativa BMW all’Africa Twin?

22 novembre 2016
Scoop! Ecco una nuova GS: futura alternativa BMW all’Africa Twin?
La nuova moto che vi mostriamo in esclusiva in queste foto spia è una BMW. Una GS, precisamente, mossa da un bicilindrico in linea tutto nuovo rispetto a quello delle F 800/700 attuali. Alcuni dettagli fanno ipotizzare una cilindrata vicina al “litro”. Tutti i dettagli dello scoop su Motociclismo di novembre

rinnovamento continuo

BMW ha appena rinnovato la famiglia delle bicilindriche in linea. A Colonia sono arrivate le F700/800 GS 2017, a Milano le F800 R e GT (più tutto il resto, ovviamente: qui le novità di Intermot, per quelle di Eicma cliccate qui). Ci sono però voci che vogliono il “paralel twin” di Monaco vicino al pensionamento in favore di un bicilindrico fronte marcia nuovo nel layout e, sempre stando ai “si dice”, declinato in due cilindrate: 800 e 1.000 cc. Un’eventuale GS equipaggiata col propulsore da un litro sarebbe in diretta concorrenza con l’Africa Twin…
Oggi siamo in grado di suffragare alcune di queste ipotesi con delle foto spia, immagini in esclusiva che immortalano prototipi durante i collaudi. Sono foto spia “vere”, di qualità non eccelsa ma sufficiente a darci parecchie informazioni. Qui ve ne mostriamo una e vi raccontiamo cosa ci svela. Su Motociclismo di novembre, però, ne trovate altre, e i dettagli che riusciamo a spiegarvi aumentano… Il giornale vi aspetta in edicola ancora per tutto novembre.

indizi rivelatori

La foto mostra la prima moto che dovrebbe montare il nuovo motore, una GS. Ci siamo chiesti a lungo se potesse trattarsi di un monocilindrico, per la compattezza del propulsore e tenendo conto di certe dichiarazioni BMW su moto “che si possono collocare tra una G 310 e una F 800”: (qui l’intervista completa a Stephan Schaller, Ad BMW Motorrad). Ci sono molti monocilindrici con distribuzione a 4 valvole con un collettore per ciascuna delle due di scarico. Però qui il radiatore ha una superficie estesa e le dimensioni della moto sono troppo abbondanti per un mono di soli 500-650 cc. Escludendo la possibilità di un monocilindrico di meno di 500 cc, anche un “single” di più di 700 cc pare improbabile. Alla presentazione della G 310 R, gli uomini BMW ci avevano parlato della possibilità di una maggiorazione per il propulsore della piccola naked (appena declinata in versione GS). Ma certamente, se anche il motore della moto nella nostra foto spia fosse un monocilindrico, non si tratterebbe di un 310 maggiorato. Il cilindro è infatti in configurazione canonica, con aspirazione dietro e scarico davanti, nonché privo della caratteristica inclinazione all’indietro. 

1.000 cc come l'africa twin?

È un bicilindrico, quindi, con gruppo termico molto compatto e collettori di scarico ravvicinati, che confluiscono in un polmone da cui esce il tubo che porta al silenziatore singolo alto sulla destra. Il polmone stesso sembra più voluminoso di quello delle “F” attuali, altro indizio che potrebbe far pensare ad una cubatura superiore a 800 cc. Con la Euro 4 gli impianti di scarico sono diventati tutti… ciccioni, ma è affascinante immaginare una F 1000 GS vedersela con Honda Africa Twin, KTM 1090, Suzuki V-Strom, e mettiamoci anche la Kawasaki Versys, anche se non è esattamente una “adventure”. La maggiore e più evidente novità rispetto al bicilindrico parallelo attuale è la trasmissione, che passa da destra a sinistra. 

come cambia la ciclistica

Inedito è il forcellone, lungo e curvo. Nuovo anche il telaietto posteriore a traliccio, che supporta la sella sotto la quale non c’è più il serbatoio del carburante. Nuovi i supporti per le pedane del passeggero, come i maniglioni laterali, con attacchi integrati per le valigie. Cambia la forcella, il telaio sembra rimasto a traliccio. Le ruote in lega (19” l’anteriore) fanno pensare alla versione stradale di una moto che potrebbe avere anche una sorella più offroad. E se la moto “da asfalto” avesse l’800 cc mentre la offroad il 1.000? Le flange dei dischi freno sono inedite, con un design che ricorda quelle usate per le vecchie R 1200 S o K 1200/1300. 

Dimensioni importanti

Le misure della moto non sono contenute (le nostre info parlano di un collaudatore alto circa 190 cm). Quindi la moto dovrebbe essere in grado di sopportare bene un uso turistico in coppia e con bagagli (valigie di serie?). E anche qui viene spontaneo pensare che un motore da un litro renderebbe tutto più facile. Esteticamente, il becco ha un design inedito (ma inconfondibilmente GS), così come il faro e il plexiglas, dalle dimensioni contenute ma abbinato a deflettori laterali.
 
Altre foto e molti altri dettagli sul motore, la ciclistica e il design su Motociclismo di novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta