Col TMax l’Italia si fa in tre!

27 aprile 2017
a cura della redazione
Con le tre versioni dello Yamaha TMax 2017, Federico Aliverti percorrerà l’Italia da Sud a Nord, attraversando la Penisola e toccando città simbolo della bellezza del nostro Paese. Ecco l’itinerario, il video saluto, le info per seguire il viaggio, nonché gli orari e le località dove incontrare il nostro direttore

Dalla perla dello Ionio a quella delle Dolomiti

Col TMax l’Italia si fa in tre!
Il percorso

Il maxiscooter best seller del mercato si è rinnovato per il 2017 e si presenta in vendita in tre versioni: la Standard, la sportiva SX e la super accessoriata Touring DX (qui la nostra prova). Proprio con questo mezzo, il nostro direttore, Federico Aliverti, attraverserà l'Italia da Sud a Nord toccando le sue perle (Taormina - Amalfi - Siena e Cortina) percorrendo un totale di 1.590 km. Ogni TMax percorrerà 530 km (in omaggio alla sua cilindrata "vincente": 530 cc). Ecco l’itinerario:

  • Prima tappa, Taormina – Amalfi con TMax standard: venerdì 28 aprile, con partenza alle 8 e arrivo alle 21.
  • Seconda tappa, Amalfi – Siena con TMax SX: sabato 29 aprile con partenza alle 8 e arrivo alle 21
  • Terza e ultima tappa, Siena – Cortina con TMax DX: domenica 30 aprile con partenza alle 8 e arrivo alle 21

Viaggiate con noi

Seguite il viaggio in diretta sulla nostra pagina Facebook, su Instagram, Twitter e sui social in generale (#Yamaha, #TMax, #ThreeMax1590km), ma non perdete l’occasione di incontrare Aliverti e magari fare qualche chilometro insieme. Ecco i punti d’incontro suggeriti:

  • 28 aprile: Porta Catania, Taormina, ore 10
  • 28 aprile: Hotel Moon Valley (Seiano di Vico Equense, NA), ore 20
  • 29 aprile: Reggia di Caserta, ore 10
  • 29 aprile: Stadio di Arezzo, ore 20
  • 30 aprile: P.zzale Michelangelo, Firenze, ore 11
  • 30 aprile: Sport Hotel Pocol, Cortina d'Ampezzo, ore 20

Ricordate i 1.800 km in 19 ore dell’HarDay con la Harley-Davidson Road Glide Ultra? Fatte le debite proporzioni, 1.590 col TMax non sono meno impegnativi, anche se stavolta il programma è più… umano!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta