2012-10-04 19:00:00

Lit Motors C-1: la moto che non cade

Un particolare sistema di bilanciamento tende ad azzerare le cadute laterali di questa moto con carenatura completa di tetto. Allo studio ormai da diverso tempo, dovrebbe arrivare sul mercato verso la fine del 2014
  • Espandi
  • Salva
  • Condividi
  • 1/8

    Lit motors c-1: la moto che non cade

    Loading the player...

    Motore elettrico, carena che guadagna il tetto e diventa carrozzeria ma la particolarità principale è che questa moto non cade. La Lit Motors, azienda californiana, sta mettendo a punto questo C-1 (il nome ci ricorda quel non fortunatissimo scooter BMW, anche lui con il tetto); si tratta di una moto-scooter-auto che sembra incapace di cadere. Piega come un normale due ruote (anche se probabilmente con qualche limite sull’angolo di piega e la velocità di discesa in curva) ma, grazie ad un sistema di bilanciamento che si basa sull’effetto giroscopio di due volani controrotanti, non cade di lato. La gestione di questo sistema è elettronica, anche perché la funzione dei due volani deve poter variare in funzione della guida, in modo particolare per consentire di inclinarsi in curva. Il motore elettrico ha una potenza di 20 kW, garantisce una velocità massima di 160 km/h ed un’autonomia capace di raggiungere i 320 km.


    Guardate in questi video com'è, come funziona e come va su strada il C-1




     

    SI GUIDA COL MANUBRIO, SI FA LA RETRO E NON SI CADE
    Lo stile è stato influenzato da “tendenze scandinave”, dichiarano dall’azienda, e fra le particolarità ci sono dei dischi di luce blu emessi dalle grosse ruote. La forma della carrozzeria è “a uovo” e può ospitare due persone una dietro l’altra, esattamente come una moto. Per guidare il C-1 si utilizza non un manubrio ma un volante e ci si siede su di un sedile, non su una sella. Fra le comodità disponibili a bordo, un sistema di connettività che è in grado di ricevere informazioni sul traffico, cantieri stradali, meteo, etc.

    Dovrebbe essere pronto per il mercato verso la fine del 2014, chissà che non sia in grado di rivoluzionare la mobilità urbana.

    litmotors.com

     

    P.S.: a proposito di stranezze pseudomotociclistiche, vi ricordate quando parlammo della moto con le ruote sferiche che si muove in tutte le direzioni? Cliccate qui...

    Loading the player...
    Loading the player...
    Loading the player...
    Sposta