Moto Guzzi V7 III Carbon, Milano e Rough: i video

27 May 2018
di Nicolas Patrini
  • Salva
  • Condividi
  • 1/13 Moto Guzzi V7 III Milano, Carbon e Rough
    Moto Guzzi ha rilasciato una serie di video che mostrano le V7 III Carbon, Milano e Rough. Immagini, prezzo e caratteristiche

    La "Rough"

    La Rough (cliccate qui per leggere il nostro test), si pronuncia più o meno “Raf” e in italiano si traduce in “Ruvida”. Ci domandiamo perché il marketing Guzzi non abbia deciso di chiamarla proprio così, perché una moto italiana con nome italiano ha sempre più appeal, soprattutto all’estero. La versione dall’aspetto più scrambleristico, si distingue per pneumatici tassellati e cerchi a raggi. La sella ha impunture e cinghia per il passeggero, i fianchetti sono in alluminio, così come i parafanghi. La cornice del faro è verniciata in nero, mentre gli steli della forcella sono protetti dai soffietti in gomma. È la più accessibile del gruppo: 9.240 euro indicativi c.i.m.*

    La "Milano"

    In omaggio alla moda e allo stile, ecco la Milano (qui trovate il test), derivata dalla V7 III Special, ha la strumentazione a doppio quadrante circolare, numerose parti cromate, il maniglione per il passeggero e i cerchi a razze, oltre al serbatoio grigio lucido (opaco sulla Rough). Costa 9.250 euro c.i.m.*

    La "Carbon"

    La “top di gamma”, realizzata in 1921 esemplari (numero che ricorda l’anno di fondazione della Moto Guzzi), è la Carbon (se volete sapere come va cliccate qui), con parafanghi accorciati e fianchetti laterali in fibra di carbonio. Vestita completamente di nero opaco, ha alcuni dettagli in rosso (coperchi teste, pinza freno anteriore e loghi). La sella vanta un rivestimento in Alcantara idrorepellente ed è rifinita con impunture rosse. Bello il tappo del serbatoio in alluminio ricavato dal pieno anodizzato nero. È in vendita a 10.240 euro c.i.m.*

    *:il prezzo “chiavi in mano” si ottiene aggiungendo al prezzo “franco concessionario” le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica forfettariamente in 250 euro.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta