segui Motociclismo su:

Cerca nel sito

Internazionali d’Italia 2014: Noto attende Cairoli

Domenica 9 febbraio secondo appuntamento con gli Internazionali d’Italia Motocross 2014. Tanta attesa per la prima gara titolata in casa del sette volte campione del mondo che cercherà di ripetere la bellissima prova di Riola

di Filippo Coronelli

Gli Internazionali d’Italia Motocross 2014 si trasferiscono da un’isola all’altra, dalla Sardegna alla Sicilia, terra del sette volte campione del mondo Antonio Cairoli. Così, per la prima volta, TC222 avrà l’onore di disputare una gara internazionale di fronte ai suoi conterranei, un’occasione unica per vedere in azione l’atleta dell’anno 2013. La location scelta per riportare “a casa” Cairoli è il crossdromo “Gino Meli” di Noto, e domenica 9 febbraio è una data da segnare perché mai gli Internazionali d’Italia di Motocross, ma neanche gare meno blasonate, erano arrivate fino in Sicilia.

 

CACCIA AL MONTEPREMI

Dopo la bellissima prova di Riola disputata domenica scorsa, la seconda prova di Noto si preannuncia ricca di possibili sorprese e forse più insidiosa rispetto al primo round, in virtù anche del cambiamento di terreno: dalla sabbia della pista sarda al fondo duro del tracciato del crossdromo siciliano. Neanche a dirlo, Il più atteso, non solo perché è siciliano, è il campione del mondo Antonio Cairoli che dovrà vedersela con agguerriti avversari quali Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory Racing), Tyla Rattray (Red Bull IceOne Husqvarna Factory Racing) che ha siglato il suo rientro in Europa con grinta sulla sabbia di Riola, e pronti a far man bassa di punti sono anche Arnaud Tonus (CLA Kawasaki Monster Energy) e David Philippaerts (Yamaha DP19 Racing). A Noto saranno assenti i piloti  Evgeny Bobryshev e Max Nagl del Team Honda HRC, impegnato in Giappone per la presentazione ufficiale (clicca qui per scoprire il nuovo team HRC World Motocross). Massima concentrazione sul cancello di partenza della classe Elite, che ricordiamo, assegna il titolo di campione e il montepremi di 50 mila euro messo in palio dalla Federazione Motociclistica Italiana.

 

BAGARRE IN MX2

Nella MX2 c’è attesa per la sfida tra Tonus (CLS Kawasaki Monster Energy) e Charlier (Yamaha Factory Racing), ma non scordiamoci del vice campione del mondo MX2 Jordi Tixier (Red Bull KTM Factory Racing) che a Riola è inciampato in una brutta prima curva animando la gara con una forsennata rimonta fino al quarto posto. Da tenere d’occhio il giovane lituano Pauls Jonass (Marchetti Racing Team KTM) che al debutto a Riola ha ottenuto un sorprendente terzo posto. In cerca di riscatto il nostro Alessandro Lupino dopo la sfortunata prova di Riola. In pista anche i giovanissimi della MX125, categoria riservata agli Under17: il primo round ha visto trionfare Tommaso Isdraele Romano con una doppietta davanti a Ivan Petrov e Lorenzo Ravera.

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia