Social

Cerca nel sito

Ducati Multistrada 1000 DS

Multi-strada Molto-divertente

Ducati Multistrada 1000 DS


Della nuova Multistrada si è detto di tutto. A convincere meno è stato il design ma per esperienza siamo sicuri che saranno in molti a ricredersi sull'efficacia dell'impatto estetico della nuova creatura Ducati.
Basti pensare che la 999, criticata per l'estetica dalla maggior parte degli appassionati, ha vinto il nostro concorso "La moto dell'anno", e a votare non erano gli addetti ai lavori ma i lettori di Motociclismo. Sarà forse una sorta di "effetto Terblanche"... bisogna "farci l'occhio".
Dal punto di vista tecnico non c'è da preoccuparsi, è una Ducati al 100%: telaio a traliccio, nuovo motore 1000 DS a doppia accensione da 992 cc e 84 CV, sospensoni Showa completamente regolabili e freni Brembo. I dischi freno anteriori, da 320 mm con pinze a 4 pistoncini, sono montati direttamente su mozzi maggiorati per "alleggerire" la vista evitando le consuete flange portadisco.
Obiettivo dei progettisti Ducati era creare una moto sportiva ma con i vantaggi delle moto meno esasperate, quindi praticità, comfort e versatilità, senza rinunciare all'appeal "tecnico" garantito dallo scenografico forcellone monobraccio con cerchi di nuovo disegno e pneumatici stradali di larga sezione (120/70 ZR 17 e 180/55 ZR17).
Per rispondere alle esigenze degli utenti meno sportivi, la linea di accessori prevede borse laterali, portapacchi posteriore e navigatore satellitare. Chi volesse invece "liberare" il sound del bicilindrico di Borgo Panigale potrà acquistare il kit di scarico racing.

Tutto su:

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia