Bonneville Speedmaster 2018: la nuova classica di Triumph

3 October 2017
di Nicolas Patrini
  • Salva
  • Condividi
  • 1/22 Triumph Bonneville Speedmaster 2018
    Progettata per unire la versatilità della famiglia Bonneville senza rinunciare a un look da Bobber, la Triumph Bonneville Speedmaster si presenta rinnovata nell’ergonomia, nella ciclistica, nelle dotazioni e nelle prestazioni

    La nuova Bonneville Speedmaster

    La Casa di Hinckley ha presentato due nuovi dei modelli: si tratta della nuova Bobber Black e della Bonneville Speedmaster, nate entrambe dal rinnovo della gamma Modern Classic di Triumph. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla nuova Bonneville Speedmaster 2018, che cresce nelle prestazioni, nei contenuti tecnologici e migliora le proprie doti unendo la versatiltà della famiglia Bonneville con le caratteristiche hardtail della Bobber.

    Bonneville Speedmaster 2018: la nuova classica di Triumph
    La nuova Triumph Bonneville Speedmaster

    Più potenza e coppia

    La nuova Bonneville Speedmaster è spinta da un motore bicilindrico parallelo High Torque da 1.200 cc, rimappato con una messa a punto Bobber specifica per incrementare coppia e potenza. La coppia massima raggiunge ora il valore di 106 Nm a 4.000 giri al minuto: il 10% di coppia in più rispetto alla T120 e il 42% rispetto alla Speedmaster 2015. La potenza massima arriva a 77 CV, il 25% in più rispetto alla Speedmaster del 2015 e il 10% in più rispetto alla T120. L’impianto di scarico in acciaio inossidabile cromato è a doppia camera per nascondere il catalizzatore e i silenziatori sono cromati. Il doppio airbox con design a doppio filtro è stato progettato per ridurre gli ingombri.

    Bonneville Speedmaster 2018: la nuova classica di Triumph
    Triumph Bonneville Speedmaster 2018

    Comfort di guida e ciclistica

    La Casa di Hinckley ha studiato la Bonneville Speedmaster con l’obiettivo di offrire una moto ergonomica e stilosa. Triumph ha puntato molto sulla comodità, equipaggiando la Speedmaster con il manubrio “beach bar” arretrato, pedane avanzate in modo da non affaticare il pilota e una sella comfort sia per il pilota che per il passeggero. Fra i principali contenuti tecnici troviamo un doppio disco anteriore da 310 mm con pinze Brembo a due pistoncini e un disco singolo posteriore da 255 mm con pinza Nissin a singolo pistoncino. Il reparto sospensioni vede una forcella anteriore a cartuccia da 41 mm con una corsa da 90 mm e un monoammortizzatore posteriore con corsa di 73 mm regolabile nel precarico. A completare il tutto c’è il caratteristico look hardtail con un forcellone a “gabbia oscillante” verniciato a polvere in nero.

    Bonneville Speedmaster 2018: la nuova classica di Triumph
    Triumph Bonneville Speedmaster 2018

    Stile e look tipico delle custom inglesi

    La nuova Speedmaster mette in mostra il carattere iconico e il DNA della Bonneville con un serbatoio scolpito, collettori di scarico dalla linea pulita e soffietti delle forcelle in gomma. Le caratteristiche distintive della Bonneville Bobber, invece, si fanno notare grazie al look hardtail e alla carrozzeria ridotta al minimo. Completano il look in stile custom dettagli come il faro tondo, il manubrio “beach bar” arretrato, il parafango posteriore fisso e le ruote a raggi da 16 pollici. Tre le colorazioni disponibili: Jet Black, Cranberry Red, Fusion White e Phantom Black con doppia finitura dipinta a mano.

    Bonneville Speedmaster 2018: la nuova classica di Triumph
    Triumph Bonneville Speedmaster 2018. Nella foto il particolare del terminale di scarico

    Tecnologia al top

    La nuova Bonneville Speedmaster è equipaggiata con un faro a LED da cinque pollici e da luci a LED per fanalino posteriore, indicatori di direzione e luce targa. L’acceleratore Ride by Wire è configurabile in due modalità (Road e Rain) e non mancano ABS e controllo di trazione disinseribile di ultima generazione. La frizione a coppia assistita alleggerisce il carico sulla leva. Infine, la Bonneville Speedmaster dispone di immobilizer con transponder integrato nella chiave.

    Bonneville Speedmaster 2018: la nuova classica di Triumph
    Il faro a LED della nuova Triumph Bonneville Speedmaster

    Oltre 130 accessori per personalizzare la propria Speedmaster

    Bonneville Speedmaster può essere customizzata a piacere con più di 130 accessori ufficiali. Per chi desidera configurare la nuova Speedmaster come monoposto è disponibile il kit per rimuovere il maniglione e una finitura per il parafango. Triumph ha sviluppato anche due kit per dare ancora più carattere: per migliorare le doti turistiche esiste il kit “Highway”, che include borse laterali in vera pelle, parabrezza Touring regolabile, sella comfort per il pilota, sella per il passeggero più larga in coordinato e una serie di elementi cromati tra cui paramotore, supporto per lo schienalino del passeggero, portabagagli e tappo dell’olio lucido. Il kit “Maverick”, invece, conferisce un look più minimalista e aggressivo con una sella singola marrone trapuntata, un manubrio piatto e più inclinato, scarichi Vance & Hines neri e altri componenti rigorosamente rifiniti in nero: collettori di scarico, tappo dell’olio e un kit per la rimozione del maniglione e della finitura del parafango posteriore per una linea ancora più aggressiva e sfuggente.

    Bonneville Speedmaster 2018: la nuova classica di Triumph
    Triumph Bonneville Speedmaster 2018. Nella foto potete vedere la versione di serie (al centro) e le due versioni con i kit installati: Maverick (a destra) e Highway (a sinistra)
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta