di Nicolas Patrini - 17 May 2016

CIV 2016 round 1-2: Michele Pirro stravince a Vallelunga (report di tutte le classi)

Si sono disputate all’autodromo Piero Taruffi di Vallelunga le prime due gare del Campionato Italiano Velocità 2016. Nella massima categoria è un grande Michele Pirro a portare a casa il massimo dei punti a disposizione, con due vittorie ottenute sotto l’acqua battente che ha letteralmente allagato la pista toscana. I report dei primi due round di tutte le categorie e le classifiche di campionato

Vallelunga: il Campionato Italiano Velocità 2016 apre i battenti sotto la pioggia

Nel week end inaugurale del CIV 2016, in scena all’Autodromo di Vallelunga, i piloti sono stati impegnati nelle prime due gare in programma per la stagione. Le difficili condizioni meteo hanno condizionato entrambe le giornate di gara, con corse ridotte dai commissari e in alcuni casi interrotte con la bandiera rossa.

CIV 2016, round 1, Vallelunga: i vincitori delle gare del sabato

Le prime gare della stagione 2016 hanno preso il via sotto la pioggia battente che ha complicato la vita a piloti e team, impegnati a trovare il miglior assetto di gara. La speranza che si trattasse solo di un acquazzone temporaneo è ben presto svanita...

In SBK Michele Pirro (Barni Racing Team, Ducati) ha dominato la prima gara della stagione. Il campione in carica, equipaggiato con gomme Michelin, ha distaccato di oltre 13 secondi il primo degli inseguitori, Kevin Calia, secondo con la sua Aprilia Nuova M2 Racing, anche lui equipaggiato con pneumatici Michelin. Calia è riuscito a battere Fabio Massei (Pata Yamaha Official Stock) dopo una bella lotta in pista, valsa il gradino più basso del podio. Dietro di loro ottimo quarto posto per Simone Saltarelli, con il poleman De Rosa 5° e Ivan Goi 6°. Giornata difficile invece per Matteo Baiocco. Partito bene, il pilota di Osimo ha chiuso solo al 9° posto.

In Moto3 è stato Nicholas Spinelli a trionfare. Il pilota dell’MF84 Pluston Althea (il team di Michel Fabrizio), partito dalla pole, ha condotto in testa la gara, imponendo un gran ritmo ai suoi avversari e strappando il giro record di 2’03’’290, rimediando anche ad un errore che gli aveva fatto perdere terreno. Secondo posto per Bruno Ieraci (TM). Il pilota #madeinCIV del team Miralux Pos Corse è rimasto sempre nella scia di Spinelli, concludendo sul secondo gradino del podio. Terza posizione per Celestino Vietti Ramus (RMU), bravo a rimanere in piedi e ad approfittare di un errore di Stefano Nepa. Il pilota Talento Azzurro del 3570 Racing Team, dopo i problemi tecnici nelle qualifiche, era stato autore di una grandissima rimonta fino alle posizioni di testa, salvo poi scivolare negli ultimi giri. Quarta posizione per Simone Mazzola, a ridosso del podio nonostante i guai fisici riportati dopo la caduta del venerdì. Dietro di lui chiude Mattia Casadei (SIC58), a lungo in lotta per il podio ma coinvolto nella caduta di Nepa. Nella Moto3 standard ha vinto Raimondi davanti a Guzzon e Zanotti.
 
In Supersport il migliore sull’asfalto bagnato di Vallelunga è stato Diego Giugovaz (Sic Improve Firenze Motor). L’esperto pilota, su Honda, è riuscito a portare a termine una gara che ha visto scivolare il poleman Nocco nel warm-up lap e che si è conclusa con la bandiera rossa esposta a 3 giri dalla fine. Secondo gradino del podio per il campione in carica Massimo Roccoli (Laguna MotoRacing) che, caduto nelle fasi conclusive, ha ottenuto comunque il secondo posto, posizione che aveva al giro precedente l’esposizione della bandiera rossa. Dietro il pilota MV Agusta ha chiuso la Kawasaki di Stefano Cruciani (Puccetti Racing Team), abile a tenere il ritmo dei primi. Più distaccati da loro hanno tagliato il traguardo nell’ordine Santoro, Caruso e Bussolotti.
 
Nella Premoto3 è stato Gabriele Giannini su Honda ad aggiudicarsi la vittoria nella 125 2T davanti a Raffaele Fusco (RMU) e Alex Scorpaniti (Honda), in una gara interrotta anch’essa dall’esposizione della bandiera rossa, che ha visto primeggiare Leonardo Taccini (Speed Up) in 250 nonostante una scivolata. Il pilota era infatti in testa al giro precedente in cui è stata fermata la gara. Dietro di lui hanno chiuso Riccardo Rossi e Davide Baldini del team RMU Racing.
 
Nella Sport 4T è stato lo spagnolo Pedro Castano a vincere. Il numero 77 su Yamaha ha preceduto la Kawasaki di Nicola Di Rago seguita da quella di Lorenzo Luciani, con Luigi Ritucci, inizialmente terzo ma squalificato per irregolarità tecnica.
 
Nel corso della giornata di sabato, spazio anche alle qualifiche della Yamaha R1 Cup e alla gara del National Trophy 600, che ha visto trionfare Marco De Luca davanti a Fabio Mottola e Marcello Brignoli.

CIV 2016, round 2, Vallelunga: i vincitori delle gare della domenica

Nella seconda giornata di gara in programma a Vallelunga è stato nuovamente il maltempo a rendersi protagonista e i piloti delle varie classi hanno dovuto fare ancora una volta i conti con la pioggia e con gare ridotte o interrotte per bandiera rossa a causa dell'impraticabilità della pista.

In SBK è stato il campione in carica Michele Pirro a guadagnare nuovamente il gradino più alto del podio e il massimo bottino in termini di punti a disposizione nel week end. Il pilota Ducati Barni Racing si è portato a casa una doppietta, vincendo anche alla domenica in una gara che ha visto - tanto per cambiare - l’esposizione della bandiera rossa. La seconda posizione è andata ancora a Kevin Calia. Il pilota Aprilia Nuova M2 Racing (anche lui con Michelin) è sembrato essere l’unico in grado di restare in scia a Pirro. Grande prova di Denni Schiavoni che, con la sua BMW (DMR Racing), ha ottenuto il terzo posto, seguito dalla Yamaha di Canepa con gomme Pirelli. Sfortuna per Matteo Baiocco e Ivan Goi, rispettivamente 8° e 17° alle prese con problemi tecnici. In campionato, dopo Pirro e Calia,terza posizione per Fabio Massei, con Deni Schiavoni ai piedi del podio seguito dalla BMW di Matteo Ferrari.

Ecco le parole del vincitore al termine del primo week end di gara:
“Anche oggi è andata davvero bene. - ha dichiarato Michele Pirro - In queste condizioni non è mai facile non fare errori e portare a casa il massimo dei risultati. Questo weekend ce l’abbiamo fatta per ben due volte: sono molto contento! La squadra ha fatto un grande lavoro e per questo ringrazio tutti i ragazzi del team. Un ringraziamento speciale al team Barni, alla Michelin e a tutte le persone che anche quest’anno mi hanno consentito di essere presente al Campionato Italiano Velocità”.

In Moto3 la vittoria è andata a Mattia Casadei, primo sigillo per lui e per il SIC58 nella Moto3 dell’italiano. Dopo una partenza lanciata, Casadei ha subito il ritorno di Bruno Ieraci (TM), salvo poi riuscire a battere il pilota #madeinCIV negli ultimi metri. Ieraci si consola con la prima posizione in Campionato, ottenuta grazie al doppio podio del weekend. Ancora un terzo posto per l’esordiente Celestino Vietti Ramus. Il pilota RMU è rimasto tutta la gara in scia ai primi, fermato solo da un piccolo errore nel finale. 4° posto per il vincitore del sabato, Nicholas Spinelli (Team MF84 Pluston Althea), che ottiene la seconda posizione in campionato, con Casadei a chiudere il podio della classifica generale. 5° posto in gara per Kevin Zannoni, mentre weekend da dimenticare per Stefano Nepa, costretto al ritiro per un guasto tecnico. In classifica generale, ai piedi del podio troviamo Vietti Ramus, con Simone Mazzola 5°, che ha tenuto duro nonostante le condizioni fisiche non al meglio. Nella Moto3 Standard vittoria di Raimondi su Zanotti e Polenghi. In campionato Raimondi conduce su Zanotti e Guzzon

Bottino pieno per Stefano Cruciani in Supersport. Il pilota Kawasaki Puccetti Racing Team ha trionfato in una gara partita dopo un lungo stop a causa della molta acqua caduta in pista, e grazie al risultato odierno conquista anche la 1° posizione in campionato. Dietro di lui altro secondo posto per Massimo Roccoli (MV Agusta - Laguna Moto Racing), che si mantiene in scia di Cruciani anche in classifica generale. Terza posizione per il poleman Alessandro Nocco (Team Velocisti – Kawasaki) che rimedia con una bella prova alla sfortunata caduta di ieri. Solo 9° il vincitore del 1° round, Diego Giugovaz, che mantiene comunque la 3° posizione in classifica generale. 

In PreMoto3 vola sull’acqua di Vallelunga Riccardo Rossi. Il pilota RMU Racing ha dominato la gara, andando a trionfare sotto la bandiera a scacchi e conquistando il primo posto nella classifica di campionato della 250 4T. Seconda posizione in gara per Manuel Mazzullo con un coriaceo Leonardo Taccini terzo nella 250 4T. Il pilota del VL Team mantiene così il secondo posto in campionato davanti a Bonoli, 4° in gara.
Nella 125 2T ancora una vittoria per Gabriele Giannini sempre davanti a Fusco, stesso ordine che troviamo nella classifica generale. Terzo posto in pista per Pasquale Alfano, con Scorpaniti 3° nella generale.

Nella Sport 4T è stato Lorenzo Segoni a trionfare. Dopo la scivolata in gara 1 il pilota, su Honda, ha conquistato la prima vittoria davanti alla Kawasaki di Nicola Di Rago, che con il secondo posto diventa il leader del Campionato. Terza posizione conquistata da un'altra Honda, quella di Alfonzo Coppola, che dopo una partenza sfortunata ha recuperato fino alla terza posizione.

‚ÄčNella Yamaha R1 Cup è stato Michael Mazzina a conquistare la prima vittoria del 2016 davanti a Norino Brignola e Giovanni Baggi. Il National Trophy 600 ha visto trionfare in gara Emili Mitija davanti a Marco De Luca e Marcello Brignoli, mentre nel National Trophy 1000 è stato Alessio Velini a vincere su Tiziano Amicucci e Luca Pini.

La classifica della categoria Superbike dopo i Round 1 e 2 a Vallelunga

La classifica della categoria Moto3 dopo i Round 1 e 2 a Vallelunga

La classifica della categoria SuperSport dopo i Round 1 e 2 a Vallelunga

La classifica della categoria PreMoto3 (250) dopo i Round 1 e 2 a Vallelunga

La classifica della categoria PreMoto3 (125 2T) dopo i Round 1 e 2 a Vallelunga

La classifica della categoria Sport 4T dopo i Round 1 e 2 a Vallelunga

© RIPRODUZIONE RISERVATA