di Beppe Cucco
- 13 November 2020

Zona rossa, posso andare dal gommista?

Concessionari, negozi di abbigliamento tecnico, officine e gommisti sono aperti in tutta Italia, anche nelle zone rosse. Ma posso uscire di casa per andare a comprare gli pneumatici?

1/15

1 di 2

Come ormai ben sapete, con il nuovo DPCM del 3 novembre, firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per cercare di contrastare la diffusione del Coronavirus nel nostro Paese, l’Italia viene suddivisa in tre zone in base alla criticità della situazione: gialla, arancio e rossa. Il principio regolatore è sempre quello di mantenere le distanze di sicurezza e di utilizzare misure di protezione individuale (mascherine) in ambiente chiuso ed all’aperto. Inoltre, gli spostamenti sono da ridursi il più possibile e devono essere motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute o di studio e sono stati chiuse numerose attività commerciali e negozi, tranne quelle presente nel “famoso” allegato 23.

Come abbiamo già visto, in questo allegato rientrano i concessionari (commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori) e i negozi di abbigliamento tecnico (commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati), che quindi anche in questi giorni sono aperti in tutta Italia. I gommisti, invece? Anche loro rientrano nell’allegato 23, in quanto attività riconducibile al commercio di pneumatici. Il DPCM consente inoltre la prosecuzione delle attività produttive tra cui rientrano quelle professionali/artigianali, come il montaggio e smontaggio di pneumatici. Quindi anche i gommisti, come le officine, sono regolarmente aperti. Ma ora la domanda è un’altra, posso uscire di casa per andare dal gommista se abito in una zona rossa?

In questo caso ci vengono incontro le FAQ del Governo, dove troviamo esattamente questa domanda:

"Si può uscire per acquistare beni diversi da quelli alimentari?"

La risposta à “Sì, ma solo per acquistare prodotti rientranti nelle categorie espressamente previste dal Dpcm 3 novembre 2020, la cui lista è disponibile nell'allegato 23”. Quindi è possibile andare dal gommista ed acquistare gli pneumatici, in quanto tali prodotti rientrano nelle vendite al dettaglio ammesse nell’allegato 23. Inoltre essendo il montaggio e smontaggio degli pneumatici una attività artigianale assimilabile quelle produttive, non è soggetta a restrizione. Vi ricordiamo, però, che per uscire di casa nelle zone rosse è necessaria l’autocertificazione; la trovate nella pagina successiva.

Questo il commento di Fabio Bertolotti – Direttore di Assogomma: “Andare dal gommista è consentito per ragioni di sicurezza stradale e per adempiere a specifici obblighi di legge (in caso del cambio gomme invernale per le auto, ndr.). È una operazione indispensabile che deve essere effettuata nel pieno rispetto delle prescrizioni sanitarie. Il primo fondamentale consiglio è quello di fissare un appuntamento per evitare assembramenti e presentarsi dotati di dispositivi di protezione”.

1/15

“L’autocertificazione è collegata ai divieti. Nelle zone rosse quando si esce di casa va l’autocertificazione, così come tra Regioni e Comuni” queste le parole usate da Giuseppe Conte per spiegare quando serve e quando no l’autocertificazione. Serve quindi in tutta Italia quando si esce di casa tra le 22 e le 5; nelle zone arancioni l’autocertificazione serve quando si lascia il 'proprio comune "per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune"; in quelle rosse, invece, va sempre portata con sé quando si esce di casa. Attenzione, però, nelle zone rosse si può uscire di casa solo per "spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute".

Trovate il modulo compilabile dell’autocertificazione qui sotto, oppure cliccando qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimi articoli