Nuova Zeths ZFR 500 R, sportiva retrò dalla Cina

Zeths è un marchio motociclistico cinese, per lo più sconosciuto nel mondo, che sviluppa e costruisce modelli special dalle linee retrò, come la ZFR 500 R, una bella sportiva vintage con forcellone monobraccio e motore bicilindrico in linea. Ecco quanto costa

1/8

1 di 2

Fondata nel 2016 in un paese alle porte di Shanghai, Zeths è una Casa motociclistica che si occupa di produrre solo moto di "alta gamma e cilindrata", che per il mercato asiatico si intende dai 250 cc in su. Per farlo si affida a motori bicilindrici a V che equipaggiano i modelli Naja e Boger, con cilindrata di 250cc mentre al termine dello scorso anno la Casa ha presentato un inedito V-twin da ben 1000 cc.

L'ultimo progetto al quale Zeths sta lavorando riguarda però una sportiva dal look vintage, che ricorda le carenate degli anni '80 con fari tondi (di cui uno finto) e un vestito caratterizzato da linee morbide e sinuose, totalmente in contrasto con le sportive di oggi. Si chiama ZFR 500 R, il cui numero rappresenta la cubatura del motore: un bicilindrico in questo caso parallelo raffreddato ad acqua i cui valori dovrebbero corrispondere grossomodo a quelli imposti dalla patente A2, quindi 48 CV e 35 kW.

Zeiths non ha fornito dettagli riguardo a questa moto, ma stando a quanto si intravede sotto alle carene è possibile dedurre che il telaio sia un doppio trave in alluminio, al quale è abbinata una forcella a steli rovesciati mentre sorprende per la cilindrata la scelta di un forcellone monobraccio, anch'esso in alluminio.

Per quanto riguarda l'impianto frenante dovrebbe essere a marchio Brembo, per via degli sponsor riportati sulle carene, e sfrutta un doppio disco anteriore con pinze radiali a quattro pistoncini, e un disco singolo al posteriore. Di serie sembra esserci l'ABS, mentre la strumentazione è affidata ad un moderno display TFT a colori.

La Zeths ZFR 500 R sarà disponibile in Cina a partire da maggio 2023 e successivamente anche nel resto del continente asiatico, ma il prezzo esatto non è ancora stato definito.

Si parla, per quanto riguarda il mercato cinese, di una cifra che spazia dai 40.000 ai 50.000 yen, ovvero circa 5.500 - 7.000 euro.

Al momento in cui si sta scrivendo, non è prevista l'importazione in Europa.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA