SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Yamaha X-Max 250 e 125 2010: rinnovati per ciclistica ed estetica

Yamaha rinnova lo scooter X-Max, che sarà disponibile nelle cilindrate 250 e 125. Ora ha un nuovo telaio più rigido, per accentuare l’impostazione di guida sportiva dello scooter, ed è stato ridisegnato.

ESTETICA




Gerno di Lesmo (Monza) 15 ottobre 2009
ESTETICA Yamaha rinnova lo scooter X-Max, che sarà disponibile nelle cilindrate 250 e 125. Ha un nuovo telaio, per cui è stata aumentata la rigidezza, per un miglior controllo in curva. Con l’estetica ridisegnata lo scooter ha acquisito una nuova linea più sportiva e filante e un nuovo quadro strumenti, che diventa più ampio e più facilmente leggibile, con i quadranti digitali e analogici retroilluminati in rosso, che ora comprendono anche il contagiri, per sottolineare l’animo sportivo del nuovo X-Max. La sella a due posti è stata anch’essa ridisegnata, per renderla più confortevole e per favorire l’aumento della capacità di carico del sottosella, che ora può ospitare un volume superiore a quello occupato da due caschi integrali.

CICLISTICA


CICLISTICA Nello specifico la parte ciclistica è stata rivista con un telaio più rigido, che ha consentito di ottenere una posizione di guida più sportiva. Il doppio ammortizzatore posteriore ora è regolabile in quattro posizioni. I cerchi sono da 15” all’avantreno e 14” al retrotreno. Il freno anteriore ha un disco da 267 mm, su cui agisce una pinza a due pistoncini e il freno a disco posteriore è da 240 mm.

MOTORI


MOTORI Le due motorizzazioni disponibili per l’X-Max restano invariate. I propulsori sono quattro tempi Yamaha, raffreddati a liquido e dotati di iniezione elettronica. Il 125 ha una potenza massima dichiarata di 14,1 CV a 8.750 giri e una coppia di 1,2 kgm a 6.500 giri, mentre il 250 ha una potenza massima di 21,2 CV a 7.500 giri e una coppia di 2,2 kgm a 5.880 giri.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA