Yamaha: taglio della produzione di un quarto nel 2009, ma nuovo motore in arrivo

13.000 veicoli in meno nel 2009 e produzione annuale di poco più di 260.000 unità, il minimo storico negli ultimi quaranta anni: questi sono i dati con cui la Casa dei tre diapason si prepara ad affrontare la crisi economica. Ma non ci sono solo note dolenti: prosegue lo sviluppo di un nuovo motore 125 cc a bassissimo consumo, che in Europa arriverà con una cilindrata maggiore.

Yamaha: taglio della produzione di un quarto nel 2009, ma nuovo motore in arrivo





Milano 20 aprile 2009
– Yamaha ha annunciato che per quest’anno taglierà la produzione negli stabilimenti giapponesi di almeno un quarto. La Casa dei tre diapason produrrà poco più di 260.000 veicoli, il numero più basso negli ultimi quarant’anni. Il Marchio di Iwata fermerà la sua principale catena di montaggio per ridurre di 13.000 unità il numero finale delle due ruote allestite in fabbrica. Questo tanto per cominciare. Decisioni su ulteriori tagli sono attese nei prossimi mesi. Ma la crisi delle vendite non arresta la ricerca e lo sviluppo Yamaha. I tecnici stanno lavorando su un nuovo motore che pare migliori del 20% l’efficienza sui consumi di carburante, rispetto ad altri propulsori della stessa categoria. Rispetto alla base di partenza, la termica è stata completamente rivista ed il nuovo sistema d’iniezione ha contribuito a migliorare l’efficienza dei consumi. Questo nuovo progetto avrà una cilindrata di 125 cc e sarà destinato ai mercati del Sudest asiatico, ma Yamaha, per il futuro, ha già pianificato di esportarlo anche negli Stati Uniti ed in Europa. La versione europea sarà, però, di una cilindrata superiore.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA