di Nicolas Patrini - 05 novembre 2018

Finalmente il modello di serie: Yamaha svela la Ténéré 700 2019

L’attesa è finita. Dopo il Concept T7 e il prototipo “World Raid”, Yamaha presenta la nuova Ténéré 700. Vi sveliamo tutti i dettagli e le caratteristiche. Nel 2019 arrivano anche nuovi colori per le XT1200Z e XT1200ZE
1/28 Yamaha Ténéré 700 2019

1 di 7
Nel 2016 Yamaha svelò il Concept T7, anticipando l’arrivo di un nuovo modello di serie per la famiglia adventure. Un anno più tardi la Casa di Iwata mostrò il prototipo Ténéré 700 World Raid, decisamente più vicino a quella che sarebbe stata la moto di serie. Da quel momento, numerosi piloti si sono alternati in sella per mettere alla prova e sviluppare le caratteristiche del modello di serie. Oggi, al Salone di Milano, Yamaha presenta la Ténéré 700 2019, una moto studiata per essere versatile e adatta sia su strada che in offroad. Il nuovo modello è spinto dal bicilindrico fronte marcia CP2 di 698 cc ed è dotato di un telaio progettato per offrire una maneggevolezza e un'agilità. Tra le caratteristiche generali della Ténéré 700 troviamo un design ispirato a quello del Concept T7, un’autonomia dichiarata di 350 km grazie al serbatoio da 16 litri, ABS di serie disinseribile, sospensioni a lunga escursione e tre varianti di colore della livrea. Inoltre, all’anteriore troviamo un cerchio a raggi da 21”, mentre al posteriore il cerchio è da 18”. La Ténéré 700 è equipaggiata di serie con le coperture Pirelli Scorpion Rally STR. La nuova Yamaha Ténéré 700 sarà disponibile a partire dall’estate 2019 nelle colorazioni Ceramic Ice, Competition White e Power Black.

Qui sotto, in foto, la Ténéré 700 World Raid.
La nuova Yamaha Ténéré 700 è equipaggiata con il bicilindrico frontemarcia di 689 cc. La caratteristica principale cercata dai tecnici di Iwata per il motore CP2 è quella dell'erogazione corposa e lineare. Raggiungendo la coppia massima a 6.500 giri/min, il motore è pensato per offrire l'equilibrio ideale tra prestazioni e controllo. La trasmissione finale a catena è ottimizzata, per adattarsi alle esigenze speciali dei piloti adventure. Una caratteristica che rende la moto ancora più versatile e capace di offrire le proprie prestazioni in diversi scenari di guida grazie ai diversi setting dell'iniezione elettronica, specifici per questo modello.
Durante lo sviluppo di Ténéré 700 uno degli obiettivi principali della Casa di Iwata era quello di ottenere un telaio snello e agile che offrisse una sensazione di leggerezza, adatto sia all'uso stradale sia al fuoristrada. Per soddisfare questi requisiti i progettisti Yamaha hanno sviluppato il nuovo telaio a doppia culla in acciaio, che abbina al peso ridotto buone caratteristiche di resistenza. Con un interasse corto di 1.590 mm, il telaio è studiato per offrire una guida dal carattere reattivo e, grazie all'altezza da terra di 240 mm, Ténéré 700 è pensata per tenere il pilota fuori dai guai anche su terreni difficili.
La forcella con steli da 43 mm mantiene l'assetto anche sul terreno più estremo, grazie alla corsa di 210 mm per garantire un'azione ammortizzante progressiva. Completamente regolabile in estensione, la forcella con specifiche rally assicura elevati livelli di comfort, mantenendo la maneggevolezza della moto anche su asfalto. La Ténéré 700 2019 è equipaggiata con una sospensione posteriore derivata dai rally che offre un'azione fluida e progressiva, per il massimo comfort e controllo. La sospensione posteriore comprende un forcellone in alluminio per ridurre i pesi non sospesi, con un'escursione di 200 mm. Come la sospensione anteriore, è disegnata per poter affrontare le condizioni più severe della guida off-road e per garantire una guida confortevole su strada. Un'altra dotazione importante è il controllo remoto, che permette di tarare con precisione i setting del precarico. Adattare l'ammortizzatore alle condizioni di guida è un'operazione facile e rapida.

L'impianto frenante prevede due dischi a margherita anteriori da 282 mm e un disco posteriore a margherita da 245 mm. Quando si guida in off-road si ha la possibilità di disattivare l'ABS se necessario, agendo sull'interruttore dedicato a moto ferma. Disattivando l'ABS si torna al pieno controllo manuale e in particolare si può scegliere di bloccare deliberatamente la ruota posteriore in alcune situazioni, come le curve molto strette o le discese.
La possibilità di spostare il corpo avanti e indietro per anticipare la conformazione del terreno è essenziale se si vuole mantenere il pieno controllo nella guida off-road. Per questo motivo Ténéré 700 è dotata di serie di una sella piatta e snella alta 880 mm da terra (come optional sono disponibili una sella rally, una sella bassa e una sella comfort passeggero). La struttura compatta della moto permettone di stringere il serbatoio con le ginocchia, seduti in sella o in piedi sulle pedane. La nuova Ténéré 700 è equipaggiata con un originale gruppo ottico anteriore che deriva direttamente dalle ultime moto ufficiali Yamaha da Rally e dal concept T7. Disposti su due file, con le due luci di posizione a LED alla base, e protetti da una "palpebra" trasparente, i 4 fari disegnano un anteriore grintoso.

La strumentazione in stile rally si ispira alle moto che partecipano alla Dakar ed è collocata al centro per garantire la massima visibilità. Il display LCD multi funzione presenta dati completi sul funzionamento della moto, tra i quali marcia inserita, livello del carburante, due contachilometri parziali, consumo medio e istantaneo e altri ancora. La strumentazione è disegnata per poter montare dispositivi di navigazione come GPS, lettori di road book e smartphone, e permette di aggiungere equipaggiamenti extra per adeguare la moto alle esigenze personali. Il manubrio a sezione conica da competizione offre una posizione di guida comoda.

Qui sotto trovate le foto dei dettagli della nuova Ténéré 700.
1/12 Yamaha Ténéré 700 2019
  • Bicilindrico CP2 fronte marcia da 689 cc a 4 tempi
  • Nuovo telaio a doppia culla in acciaio
  • Struttura compatta e sella ergonomica
  • Frontale in stile rally con quattro fari e due luci di posizione LED
  • Forcella rovesciata con escursione di 210 mm e steli da 43 mm
  • Sospensione posteriore monocross regolabile in remoto e 200 mm di corsa
  • Strumentazione compatta in stile rally e manubrio a sezione conica
  • Cerchi a raggi da 21 pollici all’anteriore e 18 pollici al posteriore con pneumatici Pirelli Scorpion Rally STR
  • Serbatoio da 16 litri
  • Strumentazione multi funzione compatta, in stile rally
  • ABS disattivabile con pulsante dedicato
  • Plexi e paramani
Per il 2019 XT1200Z e XT1200ZE saranno disponibili in due colorazioni. Il nuovo colore Ceramic Ice ne sottolinea il look aggressivo e sportivo. XT1200ZE Raid Edition, invece, vede l’arrivo di nuove grafiche e mantiene la dotazione che comprende parabrezza maggiorato, fari supplementari e borse laterali in alluminio da 74 litri con serratura.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli