Yamaha Race Ready YZF-R6: all'attacco della Supersport!

Yamaha presenta a Eicma 2016 la versione più estrema della R6, la Race ReadyYZF-R6 2017. Le migliorie hanno toccato sia l'aerodinamica che i componenti: la nuova seicento di Iwata monta accessori di pregio volti a migliorare look e prestazioni. Info e foto della R6 da corsa

Arriva la sorella cattiva della R6 2017

A poche settimane dalla presentazione della rinnovata YZF-R6, Yamaha gioca al raddoppio svelando la sorella cattiva, la R6 da corsa, quella che si offre ai piloti per puntare a vincere le gare e i titoli. La nuova seicento di Iwata si chiama Race Ready YZF-R6 ed è destinata a correre nel Mondiale Supersport, ma anche nelle serie nazionali. .
 

DNA da R1

La filosofia alla base della Race Ready R6 rispecchia quella della sorella maggiore R1M (vincitrice delle nostre comparative sportive 2015 e 2016) e consiste in un sostanzioso upgrade meccanico e aerodinamico. Già a livello visivo emergono molte differenze, oltre alle grafiche Supersport si fanno notare il cupolino ridisegnato, nuove prese d’aria superiori e inferiori e una nuova cover del serbatoio; questi accorgimenti, a detta della Casa, garantiscono un miglioramento dell’8% sulla penetrazione aerodinamica. Superfluo ricordare che una moto da corsa non ha i fari e tutti i componenti obbligatori per circolare su strada. Quindi pesa molto meno della moto di serie, cosa che vale anche per la R6, anche se Yamaha non ha rilasciato dati in proposito.
 

Componenti di pregio per appagare occhio e cronometro

Le differenze con la R6 base continuano anche sotto alla carena: i singoli optional possono anche essere acquistati singolarmente presso i rivenditori ufficiali Yamaha.
  • Scarico Akrapovič completo in titanio
  • Sella racing in tre pezzi
  • Forcella con kit cartucce Ohlins
  • Dischi freno anteriori Brembo T-Drive
  • Disco freno posteriore Brembo
  • Pneumatici Pirelli Diablo 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA