di Giorgio Sala - 01 maggio 2019

Oliveira "trasforma" la Yamaha R1 in una... KTM

Al suo primo anno in MotoGP, il portoghese Miguel Oliveira sta prendendo confidenza con la KTM RC16. Per allenarsi in pista, però, si avvale di una delle supersportive 1000 più competitive del mercato... adeguatamente "cammuffata"

Il prossimo appuntamento del Motomondiale si terrà in Europa e, come tradizione vuole, sarà Jerez de la Frontera (cliccate qui per gli orari TV) ad ospitare la prima tappa stagionale nel Vecchio Continente. Nelle due settimane che intercorrono tra la gara di Austin e quella in Andalusia, i piloti si sono allenati in modo da trovarsi preparati nell'affrontare un fitto calendario europeo.

Tra questi c’è anche Miguel Oliveira, uno dei rookies 2019 della MotoGP, che in vista del GP di Spagna ha deciso di andare a Jerez de la Frontera e girare in un turno di prove libere aperto al pubblico. Per motivi di immagine, in quanto uomo KTM, Oliveira è costretto ad utilizzare esclusivamente veicoli “Made in Mattighofen”, tuttavia la Casa austriaca non dispone di una supersportiva. Dunque, Oliveira ha deciso di prendere una R1, togliere gli stemmi a tre diapason sul serbatoio e ricoprirla con la stessa livrea della sua vecchia KTM-WP che guidava in Moto2. il risultato lo trovate nella gallery qui sotto.

Rossi e la VR46 Academy

Oliveira però non è stato l’unico a utilizzare la supersportiva Yamaha in questi giorni. Anche Valentino Rossi si è messo in sella ad una YZF-R1 al Mugello, in compagnia dei suoi colleghi e “protetti” della VR46 Riders Academy (hanno utilizzato anche delle R6). L’unico a non utilizzare moto prodotte a Iwata è stato Pecco Bagnaia, in forza al Team Pramac Ducati, che si è messo in sella ad una Ducati Panigale V4 R.

Curiosità

Non solo i campioni del Motomondiale si allenano in pista, ma anche quelli delle quattro ruote si divertono in pista. Un esempio è Lewis Hamilton che, dopo aver dato il nome ad alcuni modelli di MV Agusta, è sceso in pista (lo scorso inverno) a Jerez de la Frontera per una giornata tra i cordoli con Alex Lowes e Michael Van Der Mark. Anche in questo caso, le moto utilizzate erano esclusivamente Yamaha YZF-R1, ma quella utilizzata da Hamilton era stata rivista e preparata da Crescent Racing, struttura che gestisce le R1 ufficiali nel Mondiale Superbike

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie di sport