Yamaha Factory e MTS parlano di sospensioni ai ragazzi del PoliMI

Un seminario specialistico sull’ottimizzazione delle prove sugli ammortizzatori ha coinvolto, nella sede di Yamaha Factory Racing, i più importanti produttori italiani del settore degli ammortizzatori ed i ragazzi del Politecnico di Milano. Info e immagini

Yamaha factory e mts parlano di sospensioni ai ragazzi del polimi

La collaborazione tra le maggiori aziende italiane con le università e le scuole della Penisola si sta sempre più intensificando in questi ultimi anni, come dimostrano i numerosi progetti e partecipazioni (alcuni esempi di cui abbiamo già parlato sono la collaborazione fra Ducati e l’università di Ingegneria meccanica di Bologna oppure il seminario BMW-Bosch all’università di Padova)


RICERCA E SVILUPPO AL POLIMI

Anche il Politecnico di Milano si dimostra attivo e partecipativo nella ricerca di nuove soluzioni, come ad esempio la risoluzione di problematiche sulla sicurezza dei motociclisti, con il brevetto, qualche tempo fa, di innovative protezioni per il collo o di progetti per la sicurezza attiva in strada

 

Seminario specialistico ottimizzazione delle prove degli ammortizzatori

Nella sede di Yamaha Racing, il Gruppo MTS, leader mondiale nella costruzione di macchinari per il testing delle sospensioni, ha tenuto un seminario, a cui abbiamo avuto il piacere di partecipare, sulla gestione e sulla preparazione delle sospensioni e dei sistemi di smorzamento legati al mondo delle moto e delle corse.

Oltre ai ragazzi del Politecnico di Milano impegnati nel progetto Motostudent 2016 - qui il loro riferimento (vi avevamo parlato della partecipazione allo stesso progetto da parte del Politecnico di Torino, vincitore nel 2010) -, hanno partecipato anche i tecnici di Aziende come Marzocchi, Matris e JAS (team Honda nel Campionato Turismo).

 

La visita al reparto corse

La giornata si è conclusa con la visita all’officina dove si assemblano i motori della M1 di Valentino Rossi per il Campionato in corso (quelli di Jorge Lorenzo invece vengono assemblati direttamente in Giappone dalla Casa madre). Purtroppo non possiamo mostrarvi le immagini dell’interno del laboratorio -per ovvie ragioni di segreto d’Azienda- ma facendo click qui potrete vedere le immagini della giornata e del reparto corse/museo in cui si conservano le più belle M1 degli ultimi 15 anni.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA