05 August 2015

Yamaha: positivo il bilancio del primo semestre 2015

La Casa di Iwata ha approvato il bilancio dei primi sei mesi dell’anno. Bene il settore moto, con vendite e utile in crescita. Questo risultato è merito anche dei nuovi modelli YZF-R1 e MT-09 Tracer. I numeri del successo

Yamaha: positivo il bilancio del primo semestre 2015

Nel quartier generale Yamaha è stato approvato il bilancio della Casa riguardo ai primi sei mesi dell’anno. Il Gruppo ha effettuato vendite nette per un totale di 6,074 miliardi di euro, con un incremento di 481 mln di euro rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (8,6%). Insieme alle vendite sono migliorati anche l’utile operativo (risultato aziendale prima delle imposte e degli oneri finanziari) e quello netto, che sono stati rispettivamente 515,65 mln di euro (+41,9%) e 385,44 mln di euro (+61,7%). Ovviamente non stiamo parlando solo del settore moto; vi ricordiamo che Yamaha è una compagnia impegnata nella realizzazione di molti prodotti, per la maggior parte strumenti musicali, motori e prodotti elettronici.

 

Bene il settore moto

La Casa di Iwata ha ottenuto buoni risultati nel settore delle due ruote: le vendite globali hanno portato un incasso per Yamaha pari a 383,3 mld di euro (+7,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno). L’utile operativo nel settore moto è stato di 137,60 mln di euro (+65,8%). Le vendite sono aumentate grazie alla vendita di prodotti nella fascia di prezzo più alta nei mercati emergenti e all’arrivo di nuovi prodotti; l’utile operativo invece è aumentato grazie a fattori che ne generano la crescita, come l'effetto dell'incremento delle vendite, la riduzione dei costi, il deprezzamento dello yen… assorbendo fattori negativi come l'aumento dei costi di sviluppo e svalutazione della moneta nei mercati emergenti. La Casa dichiara che l’aumento del volume di vendita è dovuto in parte anche al lancio di nuovi modelli, come la YZF-R1 (vincitrice della nostra Comparativa Maxisportive) e la MT-09 Tracer (protagonista nella Comparativa Crossover in Emilia Romagna). Il mercato è stato favorevole soprattutto in Nord America (+28%) ed Europa (+14%), bene anche i mercati emergenti come il Vietnam e le Filippine; in calo invece a causa del crollo del mercato Indonesia e Brasile. Le moto di Iwata si difendono bene anche nel nostro Paese, analizzando i dati di luglio emerge che la “Tracer” è al secondo posto della classifica delle moto più vendute.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA