Yamaha EMX, cross elettrica ad alte prestazioni

Yamaha, KNMV, Dohms Project e Spike Technologies hanno collaborato allo sviluppo di una moto da cross elettrica ad “alte prestazioni”. La EMX condivide il telaio con la YZ250F, ma è spinta da un propulsore green alimentato da batterie estraibili

1/5

Yamaha EMX

Lo scorso anno Honda ha mostrato al pubblico la CR-E e ora sembra che anche Yamaha, dopo il trial elettrico, voglia entrare nel segmento delle moto da cross green. La Casa di Iwata ha collaborato infatti con KNMV (Reale Associazione dei Motociclisti Olandesi), Dohms Project (azienda di consulenza) e Spike Technologies (startup specializzata nella produzione di batterie) per lo sviluppo di una moto da cross elettrica ad “alte prestazioni”, la EMX.

Questa nuova moto sfrutta telaio e ciclistica di una Yamaha YZ250F, ma al posto del monocilindrico 4T di 250 cc a spingere la EMX troviamo un inedito motore elettrico alimentato da una batteria estraibili. Dati in merito alle prestazioni, all’autonomia e ai tempi di ricarica non sono ancora stati diffusi, ma da Spike Technologies fanno sapere che sarà “più veloce e prestazionale dell’attuale generazione di moto da cross. Anche perché la coppia più elevata del motore elettrico è un grande vantaggio e consente una trazione molto maggiore”. Il resto della EMX Bike è molto simile ad una moto da cross standard e grazie all'assenza del motore termico gli ingranaggi sono ridotti al minimo indispensabile.

Yamaha Motor Europe N.V. è entusiasta dell'iniziativa. “Siamo felici di supportare questo progetto poiché riteniamo sia importante promuovere gli sviluppi nella tecnologia elettrica. Non vediamo l'ora di testare e valutare il prototipo per capire come si comporta la tecnologia di Dohms e SPIKE nel nostro telaio YZF", afferma Leon Oosterhof della divisione Product Planning di Yamaha Motor Europe.

Non ci resta che aspettare i prossimi mesi per capire se la EMX diverrà realtà.

1/5

Yamaha EMX

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli