SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Yamaha D’elight 125: nuovo, stiloso, economico, compatto

Pensato per la città, il nuovo Yamaha D’elight sarà a settembre nei concessionari a un prezzo davvero allettante

Yamaha d’elight 125: nuovo, stiloso, economico, compatto

In casa Yamaha c'è fermento, per quanto riguarda le moto (vedi la nuova MT-09 o le nuove custom XV950), ma anche per quanto riguarda gli scooter. Dopo aver presentato le versioni 2013 di Aerox, Neo's e BW's (qui il nostro test), la novità nella categoria 125 cc è il D’elight (clicca qui per la gallery), studiato per la città e per chi ha bisogno di spostarsi rapidamente, in economia e con un mezzo poco ingombrante. I suoi assi nella manica sono infatti il prezzo e le dimensioni da 50 cc.

 

COMPATTO COME UN CINQUANTINO

Nelle strade urbane il segreto di un buono scooter sono le misure. Il nuovo Yamaha D’elight riesce a essere compatto, ma senza sacrificare "capacità di carico" per caschi o oggetti vari. L’altezza da sella è di 755 mm (la più bassa della categoria) e il peso di 98 kg, il che permette facilità nelle manovre a motore spento e di utilizzo anche per il pubblico femmile. Anche le ruote da 12” contribuiscono a contenere le dimensioni del nuovo scooter Yamaha. A rallentare la corsa, all’anteriore una pinza a singolo pistoncino con un freno a disco da 180 mm mentre al posteriore un semplice freno a tamburo. Altra rilevante novità: il bocchettone del serbatorio è situato sul retro scudo, così il vano sottosella diventa più spazioso e, durante le soste dal benzinaio, non sarà necessario alzare la sella.

 

125 CC (ANZI: 114)

Per il nuovo D’elight, la casa di Iwata ha scelto un motore monoclindrico a 4T da 114 cc raffreddato ad aria, adatto all’uso cittadino. Significa che la potenza è importante il giusto, e qui non si esagera certo, con un picco di 7,2 CV. In compenso il piccolo due valvole per cilindro erogare una coppia massima dichiarata di 7,6 Nm a 5500 giri/min. Numeri sufficienti per la destinazione d'uso ma non da brividi. Le prestazioni presumibilmente tranquille hanno però come effetto collaterale un piacevole (per il portafogli e l'ambiente) contenimento dei consumi e delle emissioni, grazie anche al sistema di iniezione YMJET-FI (Yamaha Mixture Jet-Fuel Injection) che, tramite una presa d’aria supplementare, riesce a aumentare il flusso di aspirazione migliorando di conseguenza la miscela aria-benzina.

 

NUOVO STILE MA VINTAGE

Lo Yamaha D’elight ha uno stile nuovo per la categoria “medie cilindrate” della Casa giapponese, con un design inedito che non si ispira ad alcun altro modello col marchio dei 3 Diapason. Riprendendo uno stile retrò, il faro anteriore è montato direttamente sul manubrio e la strumentazione è analogica. Le frecce sono integrate nelle plastiche sia al’anteriore che al posteriore. La sella promette spazio anche per il passeggero, a cui sono dedicate delle pedane estraibili e un pratico maniglione.

 

COLORI E PREZZO

Tre i colori proposti da Yamaha: Milky White, Midnight Black e Magnetic Bronze (clicca qui per vederli nella gallery). Vedremo il nuovo D’elight nei concessionari a settembre a un prezzo, tra i migliori di categoria, di 1.890 euro.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA