WSS 2015, Jerez: a Sofuoglu le libere del venerdì, brutto infortunio per Cluzel

Il pilota turco si impone in entrambi i primi due turni di prove libere in Spagna. Nel pomeriggio il pilota francese della MV Agusta, nonostante un 2° posto alle spalle di Sofouglu nella combinata, è protagonista di una brutta caduta infortunandosi alla spalla, al perone e alla tibia. Addio sogni mondiali

Wss 2015, jerez: a sofuoglu le libere del venerdì, brutto infortunio per cluzel

Il caldo circuito di Jerez ha ospitato il primo giorno di Prove Libere del Mondiale Supersport 600 (qui la gallery). Nel corso della mattinata, l’attuale leader del campionato, Kenan Sofouglu, ha fermato il cronometro a 1'43”680, seguito da Jules Cluzel che, in sella alla MV Agusta, ha fatto segnare un ottimo 1'43”869 davanti all’inglese Gino Rea, terzo in 1'44”258. Baldolini in ottava posizione(1'44”868) è stato il primo tra gli italiani (qui i risultati della FP1).
 

Sofouglu non si smentisce , bene anche rea. brutto infortunio per cluzel

Nel corso del turno pomeridiano le alte temperature hanno creato difficoltà sia ai piloti sia alle moto, rallentando i tempi sul giro. Sofouglu, primo nel pomeriggio con 1'44”212, è stato protagonista di un leggero incidente, centrando il tedesco Kevin Wahr. Fortunatamente entrambi i piloti sono ne sono usciti illesi. Lo statunitense Patrick Jacobsen ha trovato la seconda posizione a 213 millesimi dal campione turco, precedendo Cluzel, piazzato in terza posizione.  Il pilota francese di casa MV è stato autore di un’ottima sessione di libere ma, purtroppo, anche di brutta caduta alla curva 5 procurandosi un lussazione alla spalla destra e una frattura (esposta) a tibia e perone della gamba destra. Per lui addio alla gara, ovviamente, ma anche alle speranze mondiali. A Jerez è sostituito da Nico Terol.

Si sono fatti notare anche gli italiani nella FP2: in quarta posizione Lorenzo Zanetti (1'44”678) ha preceduto il ravennate Marco Faccani per  236 millesimi. Il britannico Gino Rea ha chiuso solo decimo nel secondo turno ma terzo assoluto, tornando così nelle posizioni importanti dopo diversi round difficili.
Cliccando qui troverete i risultati della FP2

 

Le reazioni dei piloti

In seguito all’incidente di Cluzel alcuni piloti hanno espresso il loro pensiero: “Mi spiace molto per ciò che è successo a Jules, stavamo tutti spingendo al massimo” ha commentato Sofuoglu a fine giornata. “Jacobsen è ora molto competitivo in sella alla Honda e Jules stava andando molto forte. Credo che fossimo tutti su un passo molto simile”. Anche lo statunitense Jacobsen dice la sua : “Sono davvero triste per quello che è successo a Julez. Il motociclismo è uno sport davvero duro. Tutto può succedere e a volte c’è bisogno di fortuna. È un gran pilota. Dal mio punto di vista questo non mi aiuta a riavvicinarmi a Kenan, avevo bisogno che Jules mi aiutasse a batterlo, mentre io ovviamente cercavo di batterli entrambi. Ora è davvero dura per il titolo”.

 

A proposito di titoli. ce ne sono tre in ballo che a Jerez potrebbero essere assegnati: quello della Supersport (la lotta è ristretta al confronto Sofuoglu-Jacobsen), quello della Stock 1000 (il nostro Savadori e la sua Aprilia sono messi benissimo) e infine quello della SBK, con Jonathan Rea a 6 punti dall’alloro iridato.

 

Un altro titolo da vincere (più in piccolo, certo) è quello di miglior “”pronosticatore” di FantaMOTOCICLISMO, il nostro gioco che permette a chi azzecca più risultati delle gare della SBK e della MotoGP di diventare tester per un giorno.  La partita di Jerez è aperta (qui la programmazione TV) e le regole sono sempre le stesse: per partecipare cliccate sul pulsante arancione qui sotto.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA