di Nicolas Patrini - 22 agosto 2019

WSBK a Portimao: tra le novità di mercato ci si gioca il Mondiale

Piloti e team approdano in Portogallo per due giorni di test. A tener banco è il mercato, con l’attesa ufficializzazione di Alvaro Bautista in Honda, il passaggio di Laverty in BMW e la firma di Scott Redding come compagno di team per Chaz Davies nel 2020. In più, il Mondiale reclama un vincitore

1/54 WSBK 2019, Misano: Ducati - Alvaro Bautista

Due giorni di test in Portogallo in programma (sabato 24 e domenica 25) all'Algarve International Circuit di Portimao. La pista da 4,5 chilometri sarà un banco di prova per affrontare la parte finale della stagione WSBK prima di rivedere i piloti impegnati in gara dal 4 al 6 settembre. Occhi puntati soprattutto sul mercato piloti, con l’attesa conferma da parte di Honda relativa all’ingaggio di Alvaro Bautista (si parla di 400 mila euro a stagione per lo spagnolo) e l’arrivo di news riguardanti il futuro compagno di squadra di Chaz Davies. Detto questo, a far discutere è anche la costanza di Rea, che durante la stagione ha saputo incassare il massimo ad ogni passo falso fatto dal suo principale rivale. In Portogallo, il quattro volte campione del mondo è imbattuto dal 2015.

1/16 WSBK 2019, Donington: Rea

Bautista, invece, non ha mai affrontato nessuna gara a Portimao. Con altre due piste sconosciute in cui battersi (Magny-Cours e San Juan) e nessun altro test ufficiale all'orizzonte, questo fine settimana sarà determinate per lo spagnolo per valutare le possibilità di lottare per un campionato che sembra ormai sfuggito di mano. Al di là dei due protagonisti, diversi piloti cercheranno di continuare a spingere al massimo: Chaz Davies ha fatto ritorno sul gradino più alto del podio a Laguna Seca, vincendo la sua prima gara dopo 15 mesi; un risultato che Leon Haslam (Kawasaki Racing Team WorldSBK) spera di raggiungere prima della fine dell'anno per consolidare pienamente il suo successo nel paddock.

1/15 WSBK 2019, Misano: Ducati - Chaz Davies

Poi c’è Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team), che ha fatto passi da gigante con la S1000 RR ottenendo la prima pole position e il primo podio per il marchio tedesco negli ultimi sei anni. Con una moto ancora in fase di sviluppo, questi test saranno vitali sia per lui che per Markus Reiterberger (in uscita dal team a causa dell’arrivo, nel 2020, di Eugene Laverty in BMW. Gli ultimi appuntamenti hanno dimostrato di essere più complicati del solito per il quintetto dei piloti Yamaha, assenti dal podio dal Round di Misano. Con una concorrenza sempre più agguerrita, questi test saranno la chiave per riportare Michael Van der Mark e Alex Lowes (team Pata Yamaha WorldSBK) nelle posizioni che contano; mentre Marco Melandri, Sandro Cortese (GRT Yamaha WorldSBK) e Loris Baz (Ten Kate Racing - Yamaha) cercheranno di avvicinarsi alla coppia degli ufficiali.

1/16 WSBK 2019, Donington: Sykes
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli