di Nicolas Patrini - 07 febbraio 2020

La FIM aggiorna le limitazioni ai giri motore della Superbike

Comunicati dalla Federazione i limiti relativi ai giri motore che le squadre WSBK dovranno rispettare durante la stagione 2020

1/27

WSBK 2020 - Test invernali di Jerez - Redding

Il Campionato del Mondo Superbike sta per iniziare, con il primo Round in programma in Australia, a Phillip Island (qui trovate il calendario delle gare 2020). Come avvenuto alla vigilia delle scorse stagioni, la FIM, Federazione Internazionale di Motociclismo, ha aggiornato il regime dei limiti dei motori per le diverse moto che parteciperanno alla massima categoria dove, quest’anno, avremo cinque costruttori impegnati. Come successo in passato, la FIM ha usato l’algoritmo di equilibrio del rendimento per determinare il numero di giri al minuto (RPM) concessi a ciascun costruttore e ai rispettivi modelli. Il rendimento si basa su quello delle diverse case nel corso degli ultimi tre Round del 2019. Ecco tutti i limiti per le scuderie impegnate nel WorldSBK 2020:

  • Kawasaki Ninja ZX-10RR: 14.600 giri/min
  • Ducati Panigale V4 R: 16.100 giri/min
  • Yamaha YZF-R1M: 14.950 giri/min
  • BMW S 1000 RR: 14.950 giri/min
  • Honda CBR1000RR-R: 15.600
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli