di Nicolas Patrini - 29 luglio 2019

“Interesse per Honda”. Bautista stuzzicato dalla anti-Panigale

Alvaro Bautista ha spiegato l’offerta che ha sul tavolo per il rinnovo con Ducati e ha ammesso di aver avuto dei contatti con Honda. La Casa di Tokyo è pronta a tornare in vetta con una moto che Alvaro definisce “full power”. Di sicuro, nel 2020, sarà in WSBK

1/15

Intervistato a Radioestadio del Motor, Alvaro Bautista ha tirato le fila della stagione 2019, parlato dei propri rivali, delle vittorie, delle cadute che hanno riconsegnato a Jonathan Rea la vetta del campionato WSBK 2019.

“Devo continuare a essere ottimista e guardare avanti. Ci sono ancora molte gare e matematicamente è ancora possibile, ma sono anche un realista. In questo momento, il mio obiettivo è quello di godermi i round che rimangono. Saranno circuiti nuovi per me. Riguardo al futuro, Ducati mi ha proposto di continuare anche la prossima stagione e stiamo parlando dei dettagli del contratto. Tuttavia non abbiamo ancora firmato niente. L’intenzione era quella di continuare perché saremmo entrambi contenti a proseguire, ma non siamo ancora d'accordo su alcune condizioni e stiamo discutendo”. Riguardo a una possibile offerta in arrivo dal Giappone, Bautista ha precisato: “Honda vuole fare quello che Ducati ha fatto quest’anno, cercare di schierare una moto full power e battersi per il campionato del mondo. Hanno parlato con me, spiegandomi il progetto che vogliono portare avanti. Non pensavo a questa possibilità ma ora come ora non mi sento di chiudere nessuna porta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli