World Ducati Week 2022: non solo pista, arriva l'area Adventure

La riviera si veste di rosso, il colore delle moto di Borgo Panigale, che dal 22 al 24 luglio sarà il leitmotiv che unirà tutta la costa romagnola con il World Ducati Week 2022. Ai turni in pista, ai test ride e alla Race of Champions, che si terranno sul tracciato del Marco Simoncelli World Circuit, si affianca un’area Adventure, dedicata a tutti gli amanti del fuoristrada

1/20 World Ducati Week 2018

1 di 3

Il fine settimana che sta arrivando si preannuncia caldo. Un caldo dato non solo da temperature africane ma anche dalla passione del popolo ducatista che si radunerà presso la riviera romagnola per festeggiare l’edizione 2022 del WDW e il suo programma fittissimo. A rendere possibile questa festa, che va al di là dei confini di un tradizionale raduno motociclistico, ci sono i Comuni di Rimini, Riccione, Misano Adriatico, Cattolica e la Repubblica di San Marino, che partecipano attivamente ospitando alcuni dei momenti più importanti, come gli eventi serali o la cena dei Presidenti dei Ducati Official Club (DOC) provenienti da tutto il mondo.

Il World Ducati Week è quindi un evento diffuso sul territorio, che vedrà la Riviera Romagnola vestirsi dei colori Ducati, grazie all’uso di cartellonistica e insegne dedicate, pensato per attirare e offrire a tutti, dai turisti ai locali, l’opportunità di vivere le città sotto una nuova veste durante i tre giorni di evento. Nei comuni saranno anche distribuite delle magliette per i locali e le attività commerciali affinché possano dare il benvenuto alle migliaia di Ducatisti che vivranno la riviera. E poi, la tradizionale parata di tutti i motociclisti del World Ducati Week: migliaia di Ducati che venerdì sera partiranno dal Misano World Circuit e attraverseranno Cattolica, Misano e Riccione per arrivare in spiaggia allo Scrambler Beach Party. La celebrazione della partnership con il territorio si è svolta durante il Warm-Up Party del WDW, nella splendida cornice del giardino dei Palazzi dell’Arte di Rimini (P.A.R.T.).

Ma il World Ducati Week non è soltanto cordoli. Ai turni in pista, ai test ride e soprattutto alla Race of Champions che si terranno sul tracciato del Marco Simoncelli World Circuit si affianca infatti un’area Adventure, dedicata a tutti gli amanti del fuoristrada. Il debutto di Ducati DesertX arricchisce infatti l’offerta del DRE Adventure, che alla nuova “21-18” Ducati affianca Desert Sled e Multistrada V4 nelle moto che sarà possibile provare nel tracciato fuoristrada allestito all’interno del circuito. Lo stesso scenario sarà anche teatro delle esibizioni di Danilo Petrucci e Antoine Meo, che incontreranno poi il pubblico per raccontare le loro esperienze in sella a DesertX e Multistrada nei Ducati Talk e saranno disponibili per sessioni meet & greet. Nella stessa zona sarà possibile ammirare la Audi RS Q e-tron della Parigi Dakar, e della DesertX con livrea ispirata Audi.

Gli amanti delle due ruote a pedale potranno anche ammirare e provare le e-bike Ducati Powered by Thok, che saranno tra l’altro protagoniste di una gara con in sella tanti piloti Ducati. Troy e Oli Bayliss, Carl Fogarty, Regis Laconi, Chaz Davies, Carlos Checa, Nicolò Bulega, Federico Caricasulo, Lorenzo Zanetti e Federico Fuligni si sfideranno in una serie di scontri a eliminazione diretta per eleggere il più veloce in sella alle TK-01 RR.

Il World Ducati Week 2022 celebra inoltre la maxi touring Ducati con la prima Multistrada Reunion, il primo raduno ufficiale per i Multistradisti di tutto il mondo, con la tenda MTS all’interno della quale avranno luogo tante attività che racconteranno storia, tecnologia e personaggi legati al mondo Multistrada. Un’occasione che verrà celebrata con un adesivo olografico che sarà distribuito a tutti i Multistradisti possessori di Ducati Multistrada di qualunque modello e anno nella tenda MTS. Tante quindi le attività relative a Multistrada V4 nell’area dedicata. Si parte da una serie di Ducati Talk, che affronteranno le tecnologie della maxi con i preziosi contributi dei partner tecnici Ducati. Assieme ai tecnici di Bosch gli specialisti di Borgo Panigale racconteranno agli appassionati i segreti del radar montato su MTS V4, mentre con Dainese l’argomento sarà la tecnologia alla base del sistema D|Air.

Non finisce qui, perché lo stesso format vedrà Emerson Gattafoni e Valeria Cagnoni raccontare dal vivo quei loro viaggi in sella a Multistrada già protagonisti dell’apprezzato format Dreams Road su Rai Uno. E Johann Zarco, pilota del team Ducati Pramac Racing, parlerà ai Multistradisti della sua Multistrada Pikes Peak. La narrazione continua attraverso le parole di Andrea Rossi, figura da sempre legata a Multistrada, che racconterà la sua vittoria al Transanatolia Rally mentre Alessandro Broglia e Alessandro Mollo parleranno della loro esperienza in Islanda e oltre il Circolo Polare Artico. Uno sguardo al mondo MTS dal punto di vista femminile, infine, verrà nuovamente da Valeria Cagnoni, con il suo intervento WDWoman on Multistrada.

Giovedì 21 luglio, San Marino sarà la tappa finale del World President Meeting, l’evento annuale che raduna i presidenti dei Ducati Official Club di tutto il mondo per una settimana di moto, con cena in piazza Sant’Agata nel centro storico dell’Antica Repubblica.

Venerdì 22 luglio la parata. Una volta arrivati al Bagno Samsara Beach di Riccione per lo Scrambler Beach Party, ci sarà il DJ e produttore italiano Benny Benassi a tenere su di giri il motore della festa. Cattolica domenica 24 luglio ospiterà in Piazza 1 Maggio lo spettacolo musicale di sensibilizzazione “Guido e basta” organizzato in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna e l’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza.

Sabato 23 luglio, la serata continuerà allo Stadio Comunale di Misano, adiacente al paddock, con i piloti che saliranno sul palco per il tradizionale saluto ai Ducatisti. , per poi scatenarsi sotto la “spinta” della musica dei Meduza. Per quanto riguarda invece la Lenovo Race of Champions (con ben 21 piloti Ducati impegnati nei campionati MotoGP, Superbike e Supersport che si sfideranno in sella alle Panigale V4 e V2), chi non riuscirà a seguire la gara dal vivo potrà sempre collegarsi alla pagina dedicata del sito Ducati, che trasmetterà tutto in live streaming, dalle prove libere fino alla gara.

Inoltre, anche per questa edizione è confermata la diretta sul canale Sky Sport MotoGP dalle ore 17.30, oltre all’inedito FantaWDW dove i partecipanti creeranno la propria squadra piloti su cui fare un pronostico di vittoria alla Lenovo Race of Champions. Confermata, poi, la gara in e-bike sulle Ducati TK-01RR: nove piloti tra cui Troy e Oliver Bayliss, Calr Fogarty e Chaz Davies si sfideranno sull’ovale sterrato nell’area Adventure del WDW, dedicata al mondo dell’off-road.

A completare il panorama dell’universo racing ci sarà nel paddock di Misano anche uno spazio dedicato alla Ducati MotoE dove sarà esposto il prototipo che a partire dal 2023 gareggerà nella FIM MotoE World Cup.

I biglietti per prendere parte all’undicesima edizione del WDW, in programma da venerdì 22 a domenica 24 luglio, sono in vendita nella sezione dedicata sul sito Ducati. Sono disponibili diverse formule di ingresso per chi partecipa in moto o come passeggero, per una giornata o tutti e tre i giorni.

Per i ragazzi e le ragazze con età compresa tra i 18 e i 25 anni è stata pensata la tariffa Rookie con un prezzo speciale, valida sia per il biglietto giornaliero che per il pass di 3 giorni.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA