Chiude Victory Motorcycles!

Il marchio americano Victory Motorcycles chiude e cessa l'attività dopo quasi 18 anni. Ad annunciarlo è stato il Presidente e CEO di Polaris, Scott Wine. Per le moto, il colosso statunitense punterà tutto sul brand Indian e impiegherà le sue risorse finanziarie per sviluppare le due ruote elettriche. I possessori di una Victory potranno godere della garanzia ufficiale della Casa fino al suo termine di scadenza; Polaris garantisce i ricambi per 10 anni

"Una decisione sofferta"

Scott Wine, Presidente e CEO di Polaris, ha annunciato la volontà del gruppo americano di cessare la produzione delle moto del brand Victory Motorcycles a causa della sua scarsa redditività. Il Marchio statunitense, nato quasi 18 anni fa, ha già iniziato il suo processo di liquidazione delle scorte, ma continuerà a fornire ai possessori di una moto Victory il servizio relativo alla garanzia sui propri modelli, nonchè la possibilità di acquistare le parti di ricambio per i prossimi 10 anni. Alla base della scelta c’è la volontà di Polaris di concentrarsi sul Brand Indian (nel portafogli Polaris dal 2011), sul Marchio “a tre ruote” Slingshot e sulla produzione di moto a emissioni zero, queste ultime già nell’orbita d’interesse di Polaris dall’acqusito di Brammo (leader nel settore della produzione di motori elettrici), avvenuto nel 2015.
 
Ecco le parole di Scott Wine: “Questa è stata una decisione incredibilmente difficile per me, per la mia squadra e per l’intero Consiglio di Amministrazione Polaris. Nel corso degli ultimi 18 anni, abbiamo investito non solo le risorse fisiche ed economiche, ma i nostri cuori e le nostre passioni e siamo oggi estremamente orgogliosi di quello che il nostro team è stato in grado di compiere. Fin dall'inizio, i nostri uomini hanno progettato e prodotto quasi 60 modelli di Victory che sono stati onorati con 25 dei migliori riconoscimenti del settore. L'esperienza, la conoscenza, le infrastrutture e la capacità che abbiamo costruito in questi 18 anni ci ha dato la fiducia necessaria per acquisire e sviluppare il marchio Indian Motorcycle, quindi vorrei esprimere la mia gratitudine a tutti coloro i quali hanno permesso tutto questo. Il nostro obiettivo è quello di una crescita redditizia, e in un contesto di risorse limitate, questa mossa ci permette di ottimizzare e allineare le risorse. In definitiva, questa decisione aiuterà nell’innovazione di un prodotto leader del settore, fondamentale per la nostra strategia, promuovendo la crescita a lungo termine e una maggiore valore per gli azionisti”.

Quasi maggiorenne...

Victory Motorcycles è stata fondata nel 1998 con l’obiettivo di fornire al mercato una moto capace di competere con Harley-Davidson, nello stesso segmento di mercato. Il Brand Victory, dalla prima V92C del 1997, è stato capace di conquistare gli States e ha progettato e prodotto quasi 60 modelli ma, globalmente, le vendite non erano più sufficienti a consentire a Polaris di mantenere vivi gli sforzi finanziari. Una scelta che arriva malgrado il rinnovamento della gamma 2017, comprendente 12 modelli (solo 4 per il mercato italiano, compresa la grintosa Octane raffreddata a liquido), fra cui l’elettrica Empulse RR (qui in azione al Pikes Peak) e la Judge, già tra le protagoniste della nostra comparativa cruiser in Puglia.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA