Oltre 5.000 Vespa agli "World Days" 2015 in Croazia

Si è svolto lo scorso fine settimana a Biograd l’evento clou per gli amanti e gli appassionati del mitico scooter di Pontedera. Migliaia di Vespa provenienti da tutto il Mondo hanno invaso il centro della cittadina croata. Prossimo appuntamento a Saint Tropez, nel 2016

Oltre 5.000 vespa agli "world days" 2015 in croazia

I Vespa World Days rappresentano la celebrazione del mito di Vespa; è il raduno che annualmente richiama appassionati da tutto il Mondo. L’edizione 2015 si è svolta questo fine settimana a Biograd (Croazia), ben 57 anni dopo la prima Eurovespa (solo dal 2007 prese il nome di Vespa World Days) che si svolse in Belgio nel 1958, in occasione dell’Expo. La cittadina croata è stata letteralmente invasa dagli appassionati del mitico scooter di Pontedera, sono infatti oltre 5.000 le Vespa (provenienti da 32 paesi diversi) che si sono radunate in occasione dell’evento. Nella gallery trovate alcune foto della manifestazione.

 

Vespa unisce il mondo

Anche in questa occasione Vespa si è rivelata un ponte di unione tra popoli e generazioni differenti. Oltre all’Europa (rappresentata nella sua totalità), sono arrivate Vespa da Brasile, Israele, Canada, Messico, Taiwan e Tailandia. Significativa anche la presenza a Biograd delle rappresentanze dei Paesi dell’ex Jugoslavia: naturalmente la Croazia, ma anche Serbia, Montenegro, Kossovo, Slovenia, Bosnia e Macedonia (dove si è svolta la nostra comparativa maxienduro). Tra le migliaia di Vespa presenti hanno sfilato fianco a fianco i modelli storici e quelli più recenti, come la primissima Vespa (la 98cc del 1946), le potenti GS del 1955 e le sportive Vespa SS. Folto anche lo schieramento dei nuovi modelli, con Primavera, Sprint e GTS.

 

Trionfo italiano

I Vespa World Days si sono chiusi con la premiazione dei Vespa Club, è stato un vero e proprio trionfo azzurro. Martin Shift, Presidente del Vespa World Club (organismo che raduna 56 Vespa Club nazionali) ha consegnato il Vespa Trophy al Vespa Club di Sirmione, un team composto da 12 Vespa che ha raggiunto Biograd dopo essere transitati attraverso il maggior numero di check-point sparsi per l’Europa. Al secondo posto il Vespa Club Cerignola e al terzo il Vespa Club veronese VR37100, un podio tutto italiano!  Come singolo vespisti sono stati premiati il canadese Jeff Schneider, il russo Alexei Kozlov e il serbo Dejan Stojcic.

 

Ora il testimone passa al Vespa Club de France che organizzerà i Vespa World Days 2016 a Saint Tropez, in Costa Azzurra.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA