Vespa “small body”: nuovi motori, ABS di serie e molto altro

Vespa Primavera  e Vespa Sprint: nuove versioni. Foto, prezzi e dettagli dei nuovi modelli con nuovi propulsori i-Get Euro 4; maggior sicurezza grazie all’ABS di serie; equipaggiamento più ricco… 

piccolo aumento, ma tanta nuova sostanza

Per Vespa Primavera  e Vespa Sprint è tempo di novità. Novità sostanziali, se si parla di nuovi motori di 125 e 150 cc Euro 4, ABS di serie, equipaggiamento di serie più ricco… Aumentano i prezzi, ma di poco, solo 100 euro. Prima di entrare nel tecnico, ecco le foto e il listino.
 
I prezzi 
  • Vespa Primavera ABS 125 “i-Get”: 4.520 euro (chiavi in mano*)
  • Vespa Primavera ABS 150 “i-Get”: 4.720 euro (chiavi in mano*)
  • Vespa Sprint ABS 125 “i-Get”: 4.720 euro (chiavi in mano*)
  • Vespa Sprint ABS 150 “i-Get”: 5.020 euro (chiavi in mano*)

*: il prezzo “chiavi in mano” si ottiene aggiungendo al prezzo “franco concessionario” la quota per le spese di messa in strada, che Motociclismo quantifica forfettariamente in 250 euro.

USB per tutte

Le nuove Vespa Primavera e Sprint si distinguono per l’allestimento più ricco che comprende l’utilissima presa USB, situata all’interno del cassetto nel contro scudo (che arriva anche sulle versioni di 50 cc, sia 2 che 4T), e il sistema di frenata ABS ora di serie su tutte le versioni 125 e 150 cc. L’innovazione più importante è costituita dall’adozione del nuovo propulsore Piaggio i-Get Euro 4, per il quale la Casa di Pontedera dichiara “prestazioni brillanti, consumi contenuti e una generale elevatissima efficienza”. 

Nuovo motore i-Get

Ogni aspetto della progettazione è stato mirato ad aumentare l’efficienza di ogni singolo componente, contribuendo così a massimizzare le prestazioni e al contempo a minimizzare i consumi e le emissioni (inquinanti e sonore). Le nuove unità propulsive, collaudate per milioni di km, vantano un’elevata modularità e possono essere declinate nelle versioni con raffreddamento a liquido o ad aria e con distribuzione a 3 o 4 valvole.
I propulsori i-Get che equipaggiano Vespa Primavera e Vespa Sprint sono monocilindrici a 4 tempi di 125 e 150 cc, raffreddati ad aria e dotati di iniezione elettronica e distribuzione a 3 valvole. Ogni particolare, dallo scarico al disegno interno del coperchio della trasmissione, è stato progettato per rendere la guida fluida, silenziosa e confortevole. Il sistema di iniezione è stato ottimizzato e migliorato nell’efficienza e vanta in particolare la centralina con sensore barometrico, che garantisce una combustione sempre ottimale in qualsiasi condizione e altitudine di utilizzo.
 
Omologati Euro 4, i nuovi motori hanno prestazioni ai vertici della categoria: il 125 cc ha una potenza e una coppia massima rispettivamente di 10,6 CV a 7.700 giri/min e 10,4 Nm a 6.000 giri/min, mentre il 150 cc raggiunge 12,9 CV a 7.750 giri/min e 12,8 Nm a 6.500 giri/min di coppia massima. C’è chi fa meglio, ma le Vespa “piccole” recuperano in peso, da sempre contenuto, garantendo - secondo la Casa -” una guida particolarmente vivace sia in città che  sui tratti di strada libera. A questo risultato concorre anche una taratura perfezionata della trasmissione che si avvale di nuovi e più resistenti materiali d’attrito per la frizione automatica centrifuga a secco. Performance così brillanti sono combinate con valori di consumo di carburante ridotti: la particolare architettura del motore e le soluzioni adottate per i vari componenti permettono di raggiungere, sempre nelle dichiarazioni della Casa, i 45,5 km/l per il 125 e 41 km/l per il 150, rilevati nel ciclo WMTC. Grazie al serbatoio da 8 litri, con un pieno di carburante si possono percorrere 364 km con la versione di 125 cc e 328 km con quella di 150 cc.
 
Ecco ulteriori dettagli tecnici
  • l’albero motore, con inerzia maggiorata del 24% rispetto al precedente propulsore, per una decisa riduzione delle vibrazioni e una migliore fluidità di marcia
  • il nuovo motorino di avviamento, decisamente più silenzioso
  • il nuovo coperchio della trasmissione, per una ulteriore riduzione della rumorosità e aumento della rigidezza
  • il sensore barometrico per una combustione sempre ottimale
 
È del tutto nuovo anche l’impianto di scarico: secondo Piaggio, il motore è al tempo stesso “più silenzioso e vanta una timbrica più piena e piacevole”. 

ABS di serie su tutte le versioni

Su tutte le versioni 125 e 150 di Vespa Primavera e Vespa Sprint è ora di serie il sistema di frenata ABS, leggero e sviluppato appositamente per Vespa Primavera e Vespa Sprint. La ruota anteriore di Vespa Primavera e Vespa Sprint è dotata di sensore e ruota fonica, che misurano istantaneamente velocità e decelerazione della stessa rispetto a quella del veicolo. Il sensore dialoga con una centralina elettroidraulica che attiva il sistema ABS qualora la ruota deceleri bruscamente, scongiurando il bloccaggio e quindi la perdita di controllo del mezzo su fondi bagnati o sporchi.

Vespa Primavera: versioni e colori

Cilindrate: 125 e 150 cc
Colori
  • Rosso Dragon (con sella beige)
  • Nero Vulcano (con sella rossa)
  • Blu Midnight (con sella beige)
  • Montebianco (con sella rossa)

​Vespa Primavera è disponibile anche nella variante speciale Touring, con portapacchi cromati anteriore e posteriore; nuova colorazione Marrone Crete Senesi, cupolino e targhetta dedicata.

Vespa Sprint: versioni e colori

Cilindrate
  • Vespa Sprint (125 cc)
  • Vespa Sprint S (125 e 150 cc)
 
Colori Vespa Sprint (tutti con sella nera)
  • Rosso Dragon
  • Nero Lucido
  • Montebianco
  • Giallo Positano
  • Blu Gaiola
 
Colori Vespa Sprint S
  • Grigio Titanio con grafiche dedicate e cerchi verniciati in nero

Accessori Vespa Primavera

  • Bauletto: in tinta con logo Vespa cromato in rilievo, può contenere un casco integrale ed è disponibile anche con schienalino. Il supporto cromato per il montaggio del bauletto può essere utilizzato anche come portapacchi.
  • Parabrezza in metacrilato anti scheggia di alta qualità, personalizzato con logo Vespa; aste di supporto con finitura chiara
  • Cupolino, disponibile sia trasparente che fumé
  • Portapacchi anteriore e posteriore cromati
  • Protezioni cromate perimetrali anteriori, posteriori e del parafango
  • Borsa interna per il bauletto
  • Cavalletto laterale in acciaio verniciato in nero
  • Telo copriveicolo per esterno con aperture per ospitare gli ingombri di eventuali accessori
  • Telo copriveicolo indoor “big logo” con aperture per ospitare gli ingombri di eventuali accessori
  • Tappetino in gomma
  • Antifurto elettronico
  • Antifurto meccanico sella-manubrio
  • Antifurti meccanici personalizzati
  • Telo copri gambe con logo Vespa in metallo, coprisella e antifurto integrati
  • Borsa bauletto in cuoio naturale o nero (può contenere un casco jet con visiera e può essere montato sul supporto bauletto del portapacchi)
  • Selle in vera pelle “made in Italy”
  • Grafiche “Elegance”

Accessori Vespa Sprint

  • Cerchi in lega di alluminio dalla finitura nera
  • Protezioni perimetrali
  • Portapacchi cromati
  • Portapacchi con finitura nero opaco
  • Copristerzo nero o grigio opaco
  • Sella monoposto
  • Grafiche “Sport”

Agile e dinamica

Vespa Primavera nasce facendo propri tutti i valori che, quarantotto anni fa, decretarono il successo della prima versione della Primavera. La prima Vespa a portare questo nome fece infatti la sua prima apparizione nel 1968 e fu una rivoluzione: piccola, agile, spinta da un motore brillante, Primavera rimase ininterrottamente in produzione fino al 1982, diventando un modello mitico ma anche uno dei più clamorosi successi commerciali nella storia di Vespa. Giovane, innovativa, tecnologicamente all’avanguardia, agile e dinamica, attenta alla salvaguardia dell’ambiente, la sua erede di oggi eredita la freschezza e la gioia di vivere della sua progenitrice.

Giovane, vitale, divertente

Vespa Sprint è la declinazione più moderna dell’idea sportiva di Vespa. Ricca delle più avanzate dotazioni tecniche e disegnata per ottenere livelli superiori di stabilità e maneggevolezza, Vespa Sprint nasce all’insegna del piacere di guida, per rendere divertente anche il tragitto di ogni giorno. Dalla metà degli anni ’60 una nuova generazione di Vespa sportive invase le strade europee. Erano piccole, scattanti, agilissime e moderne, come la mentalità delle ragazze e dei ragazzi alla guida.  Vespa Sprint raccoglie così l’eredità di una tradizione di vitalità e gioventù. È concepita come evoluzione del progetto Vespa Primavera e si presenta esaltando gli stilemi di sportività che il suo nome evoca. Vespa Sprint vanta un corpo piccolo e leggero, comodo e protettivo, realizzato tutto in acciaio, è caratterizzata da una linea giovane, segnata da un grintoso fanale rettangolare e si fa notare per le grandi ruote da 12”, con cerchi in lega di alluminio.  

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA