Valentino Rossi sulle quattro ruote è fuori(strada): 12esimo nel rally RAC del Galles

Il dottore non può fare a meno delle corse e così sceso dalla F1 di Maranello, pochi giorni dopo, il 26 ed il 27 novembre è salito in sella alla nuova Yamaha M1 2009 e ha staccato il miglior tempo, davanti al padrone di casa Daniel Pedrosa. Non contento è ritornato sulle quattro ruote, piazzandosi dodicesimo nel rally RAC del Galles, su un tracciato durissimo.

Valentino rossi sulle quattro ruote è fuori(strada): 12esimo nel rally rac del galles







Milano 10 dicembre 2008
– La scorsa domenica Valentino Rossi, insieme con il suo copilota Carlo Cassina, si è piazzato in dodicesima posizione al rally RAC del Galles, prova valida per il Mondiale, al volante della Ford Focus del Team Stobart VKM. Il pesarese ha utilizzato una strategia non lontana da quella con cui corre in moto: freddezza e calcolo. Si è concentrato unicamente sulle singole tappe cronometrate, senza spingere troppo e senza pensare alla classifica finale, per evitare errori. Ha fatto progressi soprattutto verso la fine della gara. Un crescendo, insomma, realizzato con la confidenza sempre maggiore che Rossi otteneva con la sua Focus. Certo Vale non poteva pretendere di competere con il cinque volte campione Sebastien Loeb (Citroen C4 WRC), quasi un equivalente sportivo di Rossi nel mondo dei rally. Ma l’otto volte iridato del Motomondiale è andato, comunque, bene, considerando che le quattro ruote, per lui, sono solo un hobby. Non male guadagnare una dodicesima posizione in una prova del Mondiale Rally, semplicemente per divertimento.
   
Nella giornata conclusiva Rossi partiva in 15esima posizione. Valentino ha fatto registrare ottimi tempi, pur correndo in condizioni difficilissime, dovute al fango estremo e al clima rigido, con pioggia nebbia e gelo. Rossi è riuscito a scalare le classifiche di tappa progressivamente: al primo stage cronometrato del giorno uno era 45esimo, all’ultimo rilevamento del giorno tre era dodicesimo. Nelle classifiche di giornata il Dottore era 24esimo al primo giorno, 15esimo al secondo giorno e 12 l’ultimo giorno, in ritardo di 13’20”4 rispetto al francese Sebastian Loeb, vincitore del Rally.

Dice Valentino: “Sono molto contento. In primo luogo per aver terminato il Rally, e in secondo per aver fatto alcuni tempi molto buoni nei 4 stage della terza giornata. L'auto era perfetta, è stato facile guidarla una volta che la messa a punto era ok. La mia strategia era affrontare stage dopo stage, tentando di non commettere errori, e ha funzionato. Credo che questo rally fosse davvero difficile, e terminarlo è stata una soddisfazione”.

Rossi la prima volta che corse il Rally del Galles, nel 2002, dovette ritirarsi durante la prima prova, a causa di un’uscita di pista. Ma Valentino non ha mollato ed è partito come in moto: con più prudenza. Poi ha cominciato a macinare chilometri, aprendo il gas gradualmente e perdendo solo 2” al chilometro dal cinque volte campione Sebastien Loeb. Il francese, con il primo gradino del podio (conquistato per la prima volta) nel RAC Rally del Galles, si è aggiudicato l’undicesima vittoria stagionale.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA