19 October 2012

Valentino Rossi: sono andato piuttosto piano

Nelle dichiarazioni dei piloti della MotoGP dopo le prime sessioni di libere, comanda la delusione per la pioggia. I top rider sono tutti abbastanza soddisfatti. Rossi ha tentato un set up che non si è rivelato azzeccato

Valentino rossi: sono andato piuttosto piano

DANI PEDROSA
Siamo stati fortunati ad avere  almeno il primo turno di libere sull’asciutto per iniziare la messa a punto della moto, perché, come abbiamo visto nei giorni scorsi,  è facile avere degli acquazzoni durante la giornata. Questa mattina la pista era un po’ sporca e non c’era molto grip, ma abbiamo potuto girare abbastanza veloci e sono sicuro che le condizioni miglioreranno durante il fine settimana. Nelle FP1 avevo molte vibrazioni dietro, credo per un problema di bilanciamento della ruota. Al pomeriggio sono uscito per un giro di ricognizione, ma la pista era completamente bagnata fino alla curva 4, mentre la restante parte era asciutta, così abbiamo deciso di restare ai box e rimandare a domani il lavoro sulla moto, per prepararci al meglio per le qualifiche e la gara.

CASEY STONER
Rispetto al Giappone mi sento molto più comodo, non so se è perché è la seconda volta che torno in moto dopo la pausa forzata o perché Sepang è una pista meno impegnativa per il fisico e posso fare minor sforzo sulla gamba destra. Ci sono molte curve a destra, ma sono più scorrevoli e faccio meno fatica a tirare  su la moto. Ho un miglior feeling e i tempi vengono più facilmente. Abbiamo ancora del lavoro da fare e siamo lontani da quello che potrebbe essere il passo gara, ma la prima sessione è andata molto bene e spero di continuare così per tutto il weekend.

JORGE LORENZO
Questa mattina è andata benissimo, fin da subito sono stato competitivo e il mio passo era più o meno lo stesso di Dani e Casey. In particolare Casey va molto più forte che in Giappone. Al pomeriggio purtroppo non abbiamo potuto provare per via della pioggia. Dobbiamo migliorare in accelerazione per domani, soprattutto nel comportamento della moto, che è un po’ nervosa.

ANDREA DOVIZIOSO
Nonostante la pista un po’ scivolosa, questa mattina mi ha fatto piacere finire 4°, soprattutto per via del crono che mi fa sentire veloce e competitivo. Sono andato forte a fine sessione, anche con gomme consumate, quindi per domani promette bene. Al pomeriggio avrei voluto provare importanti cambiamenti di set up, ma la pioggia lo ha impedito. Le condizioni erano miste, quindi non valeva la pena rischiare.

CAL CRUTCHLOW
Peccato per la pioggia che ci ha impedito di fare la seconda sessione, perché avevo delle idee per migliorare la moto. Stamattina mi sono subito sentito bene e, anche senza spingere al 100%, a causa della pista scivolosa, i tempi venivano facilmente. Spero che domani saremo fortunati col meteo, abbiamo del lavoro da fare.

BEN SPIES
Stamattina la pista non era il massimo e abbiamo avuto qualche problemino elettrico, ma la moto in generale andava bene. Speravamo nel pomeriggio, ma la pioggia ci ha fermato. Non ha senso rischiare con la pista metà bagnata e metà asciutta, quindi vediamo per domani.

STEFAN BRADL
Questa mattina il primo turno non è stato facile con l’asfalto sporco e poco grip. Abbiamo faticato e sono emersi alcuni problemi di chattering che eravamo intenzionati a migliorare nel pomeriggio. Poi il meteo ci ha giocato un brutto scherzo; prima pioggia torrenziale e poi sole con la pista mezza bagnata e mezza asciutta. In quelle condizioni era impossibile procedere con la messa a punto della moto e quindi speriamo di fare le modifiche domani tempo permettendo.  

NICKY HAYDEN
Quando siamo venuti qui quest’inverno ero reduce da un infortunio e quei test per me non sono stati molto significativi. È difficile fare dei paragoni rispetto ad allora. Al momento comunque stiamo lavorando per aumentare il “grip” in piega e qualche miglioramento lo abbiamo ottenuto, dato che oggi ho girato due secondi più veloce rispetto al mio stesso tempo nelle FP1 del 2011. Ho montato anche il nuovo forcellone che sicuramente offre un feeling posteriore migliore. Il turno del pomeriggio è stato molto strano perché come spesso accade nei tracciati lunghi, una parte era completamente asciutta e una bagnata. Ho fatto due giri, giusto per verificare la moto sul bagnato nel caso domenica dovesse piovere. In ogni caso oggi mi sono sentito decisamente più a mio agio che a Motegi sia per quanto riguarda il polso sia per quanto riguarda la moto, quindi speriamo che le cose in generale vadano meglio.

ALVARO BAUTISTA
Purtroppo siamo riusciti a lavorare soltanto mezza giornata. Sull’asciutto avevamo constatato di avere poca trazione ed eravamo in difficoltà nella percorrenza in curva ed in accelerazione in uscita. Nel pomeriggio in pratica non siamo riusciti a provare e quindi abbiamo rimandato tutto a domani. Siamo comunque fiduciosi perché penso e credo che il problema da affrontare sia abbastanza chiaro e siamo convinti di avere le soluzioni giuste per risolverlo.

VALENTINO ROSSI
Nelle ultime gare siamo stati un po’ sfortunati con il tempo: oggi pomeriggio è piovuto proprio prima del turno e questo in pratica ci ha impedito di lavorare. Peccato, avevamo due o tre cose da provare per il bilanciamento della moto perché questa mattina siamo andati piuttosto piano: avevamo continuato a lavorare su alcune modifiche che avevamo usato a Motegi e che lì ci avevano aiutato ad avere un po’ più di “grip” in accelerazione. Qui invece non si sono rivelate altrettanto efficaci perché provocano molto sottosterzo. Oggi pomeriggio era importante poter lavorare perché volevamo tornare ad un set-up più standard, tipo Aragon e Misano. Ho provato a girare un po’, cercando di capire il più possibile, ma è difficile in queste condizioni. Non c’è niente da fare, bisognerà aspettare domani. 

Domani mattina presto le Prove Libere 3, poi le qualifiche ufficiali (orari in TV)

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA